Martedì, 22 Giugno 2021
San Basilio

Il Tar dà l'ok: la metro B andrà oltre il raccordo fino a Casal Monastero

Il tribunale amministrativo ha rigettato il ricorso contro l'aggiudicazione della gara da parte dell'Ati Salini. L'assessore Antonello Aurigemma: "Ora cantierizziamo l'opera"

La Metro B potrebbe presto finalmente oltrepassare il raccordo. Dopo il blocco, causato da un ricorso di una ditta che aveva perso l'appalto, ieri il Tar del Lazio ha dato il via libera all'aggiudicazione dei lavori all'Ati Salini.

I FATTI - Il Tar del Lazio con dispositivo di sentenza pubblicato ieri ha accolto il ricorso incidentale promosso dall'Ati Salini - Ansaldo - Vianini dichiarando inammissibile il ricorso promosso dall'Ati Cmb (capogruppo) avverso l'aggiudicazione definitiva disposta da Roma Metropolitane in favore dell'Ati Salini (capogruppo).

LA SALINI - La stessa Salini, in una nota spiega che "l'appalto per il prolungamento della metro B, primo tratto della metropolitana di Roma a spingersi oltre il Gra, prevede la realizzazione dei lavori per il prolungamento di 3,8 chilometri della linea B, da Rebibbia a Casal Monastero, con 2 stazioni, San Basilio e Torraccia/Casal Monastero, un nodo di interscambio a ridosso del Gra a Casal Monastero, un deposito secondario che andrà a servire il sistema della Linea B, due parcheggi per 2.500 posti più la successiva gestione degli impianti e dei servizi di stazione nonché delle aree e degli impianti destinati all'interscambio dei flussi passeggeri. L'opera, commissionata da Roma Metropolitane per un valore di circa 560 milioni di Euro, sarà realizzata in project financing e sarà completata entro 5 anni dall'apertura dei cantieri". "Eravamo certi della regolarità della gara e del nostro progetto per la Metro B - ha commentato Pietro Salini, Amministratore Delegato del Gruppo Salini -. Possono finalmente iniziare i lavori per un'opera importantissima per la città che darà lavoro e sicurezza alle tante maestranze coinvolte nella realizzazione del progetto"

AURIGEMMA - "Dopo questo pronunciamento, la nostra intenzione è di cantierizzare al più presto una infrastruttura importantissima per la mobilità di un intero quadrante di Roma", ha annunciato l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma sottolineando che il Campidoglio si è sempre dichiarato "favorevole a che fossero svolti ulteriori controlli e verifiche, dopo quelli già effettuati dai nostri uffici, su opere di così fondamentale impatto per la nostra città".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar dà l'ok: la metro B andrà oltre il raccordo fino a Casal Monastero

RomaToday è in caricamento