Martedì, 21 Settembre 2021
San Basilio San Basilio

San Basilio: chiede prestito e inizia l'incubo, minacciato e picchiato

Al suo rifiuto di spacciare per estinguere il debito l'uomo viene picchiato e rapinato. La polizia arresta due giovani nella zona di San Basilio

In difficoltà e senza lavoro ha chiesto un prestito di 2000 euro che si è poi rivelato un incubo, fino a quando non ha deciso di rivolgersi agli agenti che hanno arrestato due uomini.

Tutto è iniziato quando la vittima è rimasto senza lavor e con un una famiglia da mantenere, così ha fatto l’errore di farsi prestare del denaro da un giovane della sua zona, conosciuto tramite il “passaparola”. Dapprima, come spesso accade in questi casi, il giovane si è presentato quasi come un benefattore. Saputo delle sue necessità, infatti, gli ha prestato la somma di 2.000 euro da restituire in quattro rate, senza interessi.
Dopo qualche giorno, però, l’uomo è “uscito allo scoperto”. Ha invitato quella che diventerà poi la sua vittima a fare un giro in auto, proponendogli di spacciare per suo conto per estinguere il debito e per iniziare un’attività in grado di fornirgli un elevato reddito mensile.


Al rifiuto, ha iniziato a minacciarlo, dicendogli che in tal caso avrebbe dovuto restituire subito la somma ricevuta, lievitata in pochi giorni a 3.000 euro.
Spalleggiato anche  da un complice, dalle minacce, poi, è passato alle percosse. All’uomo, a questo punto non è rimasto altro che rivolgersi alla Polizia. Agli agenti del Commissariato S. Basilio, diretto dal dr. Adriano Lauro, ha raccontato la sua vicenda e sono pertanto scattate immediate le indagini.


Intuendo che la vittima, ormai terrorizzata dalle minacce e dalle percosse subite, avrebbe acconsentito ad incontrare nuovamente i suoi aguzzini, lo hanno seguito e, presenziando in maniera discreta ad un nuovo incontro, hanno direttamente assistito alle minacce dei due giovani rivolte alla vittima, al termine delle quali si sono anche impossessati della sua auto cercando di allontanarsi.


I poliziotti a questo punto sono intervenuti bloccando i due giovani, uno dei quali ha tentato di darsi alla fuga ma è stato subito bloccato.
Condotti presso gli uffici del Commissariato, sono stati identificati per C.C. , 34enne romano con precedenti di polizia per stupefacenti e S.M., 22enne romano.
Per loro, al termine, è scattato l’arresto per rapina aggravata e la denuncia per tentata estorsione, usura, lesioni e violenza privata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Basilio: chiede prestito e inizia l'incubo, minacciato e picchiato

RomaToday è in caricamento