rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
San Basilio San Basilio / Via Sarnano

Investito dopo scippo, il ladro: “Non l'ho visto”. I residenti: “Abbiamo paura”

Cristiano Mennoni è stato arrestato dopo lo scippo a San Basilio in cui è rimasto gravemente ferito Ennio Lupparelli. I residenti raccontano la loro paura

E' ancora grave Ennio Lupparelli, l'uomo di 68 anni che, dopo aver tentato di reagire allo scippo subito da sua moglie a San Basilio, è stato investito dalla macchina su cui scappavano i due ladri. La fuga di Cristiano Mennoni, uno dei due scippatori, è durata solo poche ore: infatti è stato arrestato grazie a un'operazione che ha visto coinvolte oltre 20 pattuglie di polizia e carabinieri in tutto il quartiere.

L'ARRESTO - Poche ore dopo, davanti al Pm Lina Cusano, Mennoni ha confessato: "Non mi sono reso conto di aver investito una persona  sono tossicomane, ho cominciato a drogarmi nel 2006, dopo un incidente di moto. Ho riportato un trauma cranico gravissimo, sono stato operato e ho iniziato a 'farmi'. Da allora, sono invalido civile, prendo la pensione ma ho sempre bisogno di soldi".

LA PAURA DEI RESIDENTI - Ora, però, dopo l'ennesimo episodio di criminalità, i residenti raccontano la loro paura e spiegano quanto si sentano insicuri: “Di sera, quando cala il buio, abbiamo paura di uscire. Qui gli scippi e i furti sono all'ordine del giorno". "Episodi del genere non sono nuovi qui - hanno spiegato altri residenti del quartiere alla periferia nord-orientale della Capitale - servono controlli, ormai è una situazione che va avanti da anni, gira anche molta droga e di sicuro ci sono diversi tossicodipendenti che per pochi spiccioli rischiano di ammazzarti."

LE CONDIZIONI DI LUPPARELLI - L'uomo è ancora ricoverato all'ospedale Pertini, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento alla testa schiacciata da una ruota dell'auto. La coppia stava incamminandosi sul marciapiede per andare a cena a casa di amici quando è stata avvicinata dall'auto del malvivente che ha scippato la donna. Il marito non si è lasciato intimidire e lo ha rincorso a piedi, ma il delinquente ha imboccato una sorta di vicolo cieco e durante la fuga, dopo aver innestato la retromarcia, lo ha travolto.

VIOLENZA A ROMA E POLEMICA – Quello di San Basilio è l'ennesimo episodio di criminalità che sconvolge la città segnata, negli ultimi tempi, da una scia di agguati mortali in strada e fatti di sangue. Un elenco che continua ad allungarsi: ieri pomeriggio alla stazione Termini, un romeno è stato accoltellato tra la folla dei passeggeri.
Il Pd che parla di Roma come "terra di nessuno". "Ormai è pericolo per i cittadini anche andare in giro", afferma il segretario, Marco Miccoli. "A Roma c'è un'emergenza che non è quella degli scippi, dei quali non sentivamo parlare da tempo - replica il sindaco Alemanno -, ma il conflitto tra bande territoriali che stanno alzando il tiro e che vanno rimesse al loro posto e debellate". "Quella del Pd - conclude il primo cittadino - è un'enfatizzazione polemica, una pretestuosità politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito dopo scippo, il ladro: “Non l'ho visto”. I residenti: “Abbiamo paura”

RomaToday è in caricamento