Sabato, 16 Ottobre 2021
San Basilio San Basilio / Via Luigi Gigliotti

Coronavirus, a San Basilio il “telefono amico” per gli anziani del quartiere

Alla signora Rossana sono stati donati anche un libro di poesie e una scatola di colori ad acquarello per farla sentire meno sola

“Durante la consegna a domicilio della spesa e dei farmaci, abbiamo constatato che sono tanti gli anziani in quartiere a soffrire il peso della solitudine e a non sapere come affrontare questo periodo di emergenza”. A parlare è Davide Angelilli del centro popolare San Basilio che insieme al comitato popolare ha avviato una nuova iniziativa: il telefono amico.

Un numero di cellulare a cui rispondono Federico e Laura (anche attrice di teatro) che informano quanti necessitano su quanto sta avvenendo. “Anche uno scambio di opinioni, una parola di conforto per far sentire gli anziani meno soli” ha aggiunto. In realtà gli attivisti del centro e del comitato fanno molto di più, già perché Laura al telefono legge anche storie o poesie. Lo ha fatto con la signora Rossana che vive in casa con suo figlio, alla quale ha fatto anche un omaggio regalandole una scatola di colori acquarello e un libro di poesie: “Si sentiva sola – ha detto Davide – E’ questo è stato il nostro modo di far allontanare quanto più possibile lo spettro della solitudine.

Un’iniziativa che accende i riflettori su un argomento anche più ampio a San Basilio: “Il diritto alla socialità deve essere garantito sempre, questa emergenza da contrasto al Covid- 19 deve servirci da lezione affinché in futuro si possano attuare delle politiche sociali più vicine agli anziani che sono e restano una ricchezza per i nostri quartieri”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a San Basilio il “telefono amico” per gli anziani del quartiere

RomaToday è in caricamento