menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Basilio, i giovani del quartiere scrivono la storia dagli anni '40 ad oggi

Il progetto coinvolge i ragazzi dagli 11 ai 18 anni: saranno loro a raccontare la storia attraverso interviste, immagini e video ai protagonisti del tempo

I giovani di San Basilio chiamati a scrivere la storia. E' questo l'obiettivo del progetto intitolato 'Borgata San Basilio' che punta a far rivivere il periodo compreso tra gli anni '40 e i giorni nostri, raccontando le trasformazioni urbanistiche del territorio, le lotte degli abitanti per l'affermazione dei diritti, come quello dell'abitare. Il progetto, scritto da Alessandro Laruffa, sarà realizzato in collaborazione con gli attivisti del Centro Popolare di via Mechelli, con l'università Sapienza, l'archivio del movimento operaio e democratico, e la biblioteca 'Aldo Fabrizi' di via Treia. "Non appena il progetto sarà ultimato, organizzeramo incontri in quartiere per mostrare quanto realizzato" ha detto Davide Angelilli, del centro popolare. 

"V'aspettamo a braccia aperte, nun ve fate scappa' l'occasione de fa la storia". E' con queste parole che gli organizzatori del progetto stanno invitando i giovani del quartiere - di età compresa tra gli 11 e 18 anni  - a partecipare come protagonisti. Già perché sarà compito loro documentare la storia, attraverso interviste, video, immagini. "Ascolteremo fonti orali - ha aggiunto Angelilli - E con i ragazzi indagheremo la storia perché la conoscenza è importante per capire l'identità di un quartiere". Come hanno influito le costruzioni urbanistiche sulla vita degli abitanti di San Basilio? Come sono nate le lotte per rivendicare i diritti? Il progetto proverà a rispondere anche a queste domande. 

"Storia, identità e coesione sociale". Sono queste tre parole il fulcro intorno cui ruota l'intero progetto per Alessandro Laruffa, autore. "Diverse le tematiche su cui si concentrerà il lavoro - ha aggiunto - I risultati verranno raccontati di volta in volta attaverso i canali social un sito web e prevediamo di organizzare eventi in quartiere per presentare a tutti gli abitanti la storia di San Basilio vista con gli occhi dei ragazzi". Il progetto è finanziato dalla Regione Lazio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento