rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
San Basilio Via Tiburtina

L'ex fabbrica di penicillina sprofonda nel degrado, Asia-Usb: "Riqualifica e riconversione"

Il sindacato ha manifestato lungo la via Tiburtina in attesa, vana, dell'arrivo della sindaca Raggi

“La sindaca sarebbe dovuta venire per inaugurare la ripresa dei lavori su via Tiburtina ma non si è vista, ci dispiace perché avremmo voluto chiederle cosa ha in mente di fare per ripristinare il decoro della zona”. A parlare sono gli attivisti di Asia-Usb che nella mattina di martedì hanno atteso l’arrivo della prima cittadina lungo la via consolare poco distante dalla ex fabbrica di penicillina. 

Le parole d'ordine per Asia-Usb: "Riqualificazione e riconversione"

“Questo palazzo è pieno di rifiuti tossici, ci sono persone che ci vivono in condizione pessime – ha commentato Federico Giglio, tra i responsabili di Asia –Usb” che nella mattina di martedì ha preso parte al presidio lungo via Tiburtina in attesa dell’arrivo, annunciato, della sindaca di Roma. 

"La proprietà e le istituzioni sono i veri responsabili"

Il sindacato che si occupa di garantire il diritto alla casa, da tempo chiede la riqualificazione dell’area perché: “La struttura potrebbe anche essere utilizzata per costruire case popolari da destinare a chi ne ha bisogno” ha aggiunto Giglio. Dal sindacato il dito è puntato contro la proprietà e contro l’amministrazione “responsabili di questo scempio”. E Giglio ha concluso: “Quando è parso chiaro che la sindaca non sarebbe arrivata, gli operai in servizio hanno smesso di lavorare, si tratta forse di un’operazione di marketing?”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex fabbrica di penicillina sprofonda nel degrado, Asia-Usb: "Riqualifica e riconversione"

RomaToday è in caricamento