TiburtinoToday

Aec al Tiburtino, il PD punta il dito contro il M5S: "Le proroghe dal male assoluto diventano la normalità"

A contestare il modus operandi della giunta Della Casa è Emiliano Sciascia, consigliere dem

“I grillini vanno avanti di proroghe sull’assistenza scolastica ai ragazzi disabili nonostante le abbiano sempre considerate un male assoluto”. Un attacco diretto quello che il Partito Democratico del Tiburtino ha mosso nei confronti del governo a guida cinque stelle di via Tiburtina 1163. Non solo: “Nelle casse municipali c’è una somma pari a un milione e centomila euro non ancora utilizzata che potrebbe tornare nelle casse comunali se non viene utilizzata entro l’anno” ha commentato Emiliano Sciascia, consigliere dem.

"Un milione di euro inutilizzato"

“Il M5S si è accorto che le risorse economiche messe nel bando del 2016 sono insufficienti – ha spiegato Sciascia – perché dopo le polemiche di quel periodo, furono aumentate sia le ore di assistenza che il numero dei ragazzi a parità di costo – ha aggiunto – infatti ci sono stati anche dei richiami dagli uffici preposti affinché si ridimensionasse il tutto per evitare di finire la disponibilità prima della data prevista”. Tante le manifestazioni di dissenso e di proteste da parte degli operatori che assistono gli studenti disabili nei mesi di settembre e ottobre dello scorso anno. Al Tiburtino si teme dunque un nuovo avvicendamento di cooperative “con ripercussioni sui bambini e i contratti di lavoro”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Più i mesi di proroga che quelli con l'appalto”

Il 30 giugno la somma stanziata con la precedente gara che ammonta a circa 2milioni e 800mila euro si esaurisce: “Il servizio è andato in proroga da gennaio a ottobre del 2017, da ottobre a giugno c’è stato l’appalto e poi di nuovo la proroga - ha concluso Sciascia - e pensare che la loro filosofia politiche relega le proroghe come il male assoluto". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento