TiburtinoToday

Settecamini: rissa al centro di pronta accoglienza tra minori

I sette minorenni sono stati denunciati per rissa aggravata. Tre di loro sono dovuti riccorrere alle cure dell'ospedale Pertini

Una violenta rissa è scoppiata nella tarda serata di ieri presso il centro di pronta accoglienza di Roma, situato in località  Settecamini.
La rissa è scoppiata tra alcuni ospiti del centro, tutti minorenni, di 17 anni, di cui 5 provenienti dall’Egitto e 2 dal Bangladesh.

La lite tra i sette sarebbe scoppiata per futili motivi, pare per il mancato accordo su chi avrebbe dovuto preparare la cena, così dalle parole si è passati ai fatti prima calci pugni poi sono iniziate a volare stoviglie e sedie. I Carabinieri della Stazione di Roma Settecamini unitamente ad altri militari del Gruppo di Frascati sono intervenuti ed hanno sedato gli animi.

Alla fine i sette minorenni sono stati denunciati in stato di libertà, con l’accusa di rissa aggravata, tre di loro sono dovuti ricorrere alle cure mediche dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma poiché hanno riportato delle ferite, seppur lievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento