menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Casal de' pazzi: apertura posticipata alla scuola Cecchina D’Aguzzano, i genitori avviano una raccolta firme

Nella mattina di lunedì una commissione scuola chiesta dal PD per trovare una soluzione al problema di tante famiglie

I lavori di manutenzione per l’adeguamento antincendio provocheranno la riapertura della scuola di infanzia Cecchina D’Aguzzano (per il prossimo anno) il 1 ottobre invece che il 15 settembre come da prassi. I genitori dei bambini che frequentano la struttura però non ci stanno e hanno avviato una raccolta firme per chiedere una soluzione. 

La commissione scuola per la riapertura a settembre 

Alla commissione scuola, chiesta dal Partito Democratico che si è svolta nella mattina di martedì presso i locali del Municipio, una nutrita presenza di genitori e “parte tecnica” del tiburtino: “Manca la politica che deve dare gli indirizzi, pesa l’assenza dell’assessore alla scuola” ha denunciato Annarita Leobruni, vice presidente della commissione e consigliera PD. “Per noi famiglie l'apertura posticipata è un disagio enorme – ha sottolineato Alessandra Scozzi, genitore membro del Consiglio d’Istituto della scuola Cecchina Aguzzano, una delle scuole coinvolte - Molti di noi dovranno organizzarsi con baby sitter. Non ci sembra giusto che siano le famiglie a pagarne il prezzo! I lavori vanno fatti ma devono essere completati in tempo per riaprire regolarmente la scuola il 15 settembre”.

La raccolta firme dei genitori per scongiurare la riapertura a ottobre 

I genitori chiedono di chiudere in anticipo i locali della scuola, invece del 30 giugno il 15 giugno così da favorire il rientro regolare in classe a metà settembre. Anche per evitare che a scuola non giungano nuove iscrizioni considerato l’intoppo di inizio anno. “Avvieremo una raccolta firme all’interno della scuola per anticipare la chiusura a giugno, nella speranza che dal Comune si abbia semaforo verde” hanno proseguito i genitori. “La politica deve andare incontro alle esigenze dei cittadini e in questo caso dell’utenza e attivare immediatamente una soluzione per fare in modo che la ditta delle pulizie sia operativa già da settembre” ha concluso Leobruni. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento