rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Ponte Mammolo Ponte Mammolo / Via di Rebibbia

Rifiuti non raccolti a Casal de’ Pazzi, i residenti: “La spazzatura fa da cornice”

Cassonetti spesso vuoti e cumuli di rifiuti accantonati sui marciapiedi. Siamo in via di Rebibbia, nel quartiere Casal de' Pazzi

Non si può definire ancora, di nuovo, emergenza ma nemmeno normalità. Qui al Tiburtino sono ancora tante le strade invase da rifiuti non raccolti dove l’indifferenza dell’azienda Ama fa scopa con l’inciviltà di alcuni residenti. Già perché se i cassonetti vengono svuotati la spazzatura lasciata a terra non viene raccolta e così si accumula giorno dopo giorno fino ad arrivare a sovrastare i secchioni.

Il maggio "caldo" dei rifiuti al Tiburtino

A fare scalpore nei primi giorni del mese di maggio un video denuncia del comitato Beltramelli-Meda-Portonaccio che attraverso alcune riprese su via Tiburtina ha evidenziato come un portatore di handicap non potesse percorrere i marciapiedi. In quei giorni la presenza dei rifiuti ha generato una profonda esasperazione per i cittadini e non sono mancate azioni forti di protesta come l'incendio dei cassonetti. Una rabbia sedata poi da alcuni interventi che sono stati fatti passare come notizie straordinarie ma che in realtà avrebbero dovuto rappresentare la normalità.

A Casal de’ Pazzi la spazzatura fa da cornice ai cassonetti

Una fotografia di quanto sta avvenendo nel quartiere Casal de’ Pazzi, in via di Rebibbia. Qui i cittadini denunciano: “Decine e decine di segnalazioni cadute nel vuoto, cittadini di serie A e cittadini di serie B”. Anche nel quartiere San Basilio la situazione non è diversa, anche qui ci sono posti come pizza Bossio dove la presenza di rifiuti è una costante. Anche qui stessa scena: cassonetti spesso vuoti e rifiuti che fanno da cornice.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti non raccolti a Casal de’ Pazzi, i residenti: “La spazzatura fa da cornice”

RomaToday è in caricamento