TiburtinoToday

Parco di Aguzzano, tra potenzialità e criticità: Roma Natura sposa il dossier dei cittadini

La "Rete per Aguzzano" ha presentato la mappatura delle criticità relative al Parco. Gubbiotti (Roma Natura):"E' uno strumento utile, da cui prendere esempio". Ecco quali sono gli interventi più urgenti

Recuperare i casali, mettere a dimora migliaia di alberi e bonificare il fosso di San Basilio. Sono almeno tre gli interventi da realizzare, prioritariamente, nel parco regionale e urbano di Aguzzano. Sono quelli più urgenti perché, in realtà, sono molte le cose da fare per rilanciare l’area verde che Roma Natura gestisce nella periferia Nord Est della Capitale.

La mappatura delle criticità

La Rete per Aguzzano, un network di comitati locali “nato circa 25 anni fa per far rispettare il Piano d’assetto” racconta Irene Ortis, dell'associazione Acri Gente di Aguzzano, ha elaborato un corposo documento. Un dossier di oltre settanta pagine all’interno delle quali vengono citate le potenzialità del polmone verde. Ma ne vengono soprattutto segnalate le criticità. Sono sessantatrè in tutto e la Rete di Aguzzano le ha suddivise per tipologia, area, gravità della minaccia. Un ricco lavoro di analisi, corredato da relative proposte d’intervento, che è stato ufficialmente lanciato nelle sede di Roma Natura di Villa Mazzanti.

L'attenzione della Regione

“Siamo alla continua ricerca di realtà come la vostra, un esempio vincente di cittadinanza attiva” ha dichiarato l’assessora regionale all'ambiete Enrica Onorati, commentando il lavoro svolto dalla rete per Aguzzano. Per l’ente governato da Zingaretti, che a differenza del Comune ha partecipato all’iniziativa, si sono consiglieri e dirigenti. Ma soprattutto è arrivato l’impegno a considerare anche il parco di Aguzzano tra quelli che beneficeranno del progetto Ossigeno. “Stiamo predisponendo il bando per acquistare gli alberi e se sarà presentato un progetto – ha fatto sapere Vito Consoli, il numero uno della direzione regionale per i parchi e le aree protette – proveremo sicuramente a fare la nostra parte per Aguzzano”.

Le priorità

L’obiettivo è comunque ambizioso. “Abbiamo approntato un piano che dovrebbe portare la superficie alberata,  che attualmente copre il 25% del parco, a raggiungere la soglia del 38%” ha spiegato Stefano Petrella, della rete per Aguzzano – inoltre consideriamo decisiva la riqualificazione del fosso di San Basilio, il corso d’acqua che, attraversando longitudinalmente il parco, ha un grande potenziale sul piano della biodiversità. Un’altra problematica su cui mettere subito mano è quella che riguarda i casali storici, un patrimonio importante che andrebbe valorizzato partendo dalle destinazioni d’uso che erano previste nel piano di assetto”.

Un modello da replicare

Il lavoro non manca. Ma con il contributo della società civile, le istituzioni possono rilanciare i sessanta ettari del Parco regionale urbano di Aguzzano. “La collaborazione con i cittadini è importantissima e credo che il lavoro presentato in mattinata, possa rappresentare uno strumento utile per l’intero sistema regionale dei parchi. E’ un valore aggiunto che – ha dichiarato Maurizio Gubbiotti, presidente di RomaNatura - contribuisce ad innalzare anche la qualità degli studi ed a migliorare gli interventi da mettere in campo. Per questo abbiamo lanciato l’idea di partire con un tavolo, già a partire da febbraio”. Sarà aperto alle istituzioni cittadine e regionali, ma anche alla società civile.

Un tavolo per rilanciare Aguzzano

Per superare le tante criticità che avversano i sessanta ettari di verde a nord est di Roma, si riparte da lì. L’appuntamento è, con il Forum per il parco di Aguzzano, la Rete e tutte le associazioni che vorranno partecipare, nella biblioteca Giovenale. La stessa da cui, almeno venticinque anni prima, la Lipu, Podere Rosa e tutte le realtà operanti nella zona, avevano cominciato a riprogettare il futuro del parco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento