rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Ponte Mammolo Ponte Mammolo / Via Palombini Giovanni, 24

Ponte Mammolo, murales contro il degrado anche in via Palombini

Comitato di quartiere Mammut: "Un tocco di colore in un quartiere grigio non solo nell’estetica, ma anche nella carenza di servizi, di lavoro, di spazi verdi e di socialità"

Dopo il successo del murales sulla facciata di uno dei palazzi delle case popolari di via Ciliciano, nel quartiere Casal de' Pazzi, è stato ultimato un secondo murales, questa volta in via Palombini. Anche quest'opera è griffata Blu. 

L’idea dei dipinti nasce all’interno del percorso del comitato di quartiere Mammut, nato spontaneamente dall’iniziativa degli abitanti del quartiere. "L'idea nasce proprio in contrapposizione al vero degrado, ovvero le false promesse dei politicanti e dei loro intrallazzi con affaristi di ogni tipo, che anche qui, come in molte altre zone della città, hanno creduto di essere padroni e poter speculare liberamente sui bisogni e sulla vita delle persone", dichiarano dal comitato di quartiere Mammut. 

Street art a Casal de' pazzi

Una volontà di riscatto, quindi, che parte anche dal campetto di calcio. "La prima e principale attività del Comitato è stata la sistemazione del campo di via Briziarelli, da anni abbandonato e coinvolto nell’ennesima speculazione di privati e amministrazioni", spiegano dal comitato. Inoltre: "Senza finanziamenti né parentele partitiche, gli abitanti del quartiere si sono messi in gioco in prima persona e hanno reso fruibile uno spazio in cui già sono state fatte numerose iniziative come tornei di calcio, pallavolo, concerti, cineforum e con la prospettiva di sviluppare progetti partecipati dalla gente sul suo utilizzo". Non solo spazio fisico, dunque, ma anche sociale: "Una riqualificazione dal basso non finalizzata alla speculazione o al profitto ma alla realizzazione di uno spazio di gioco, socialità e condivisione dal basso che spesso manca in periferie come la nostra".

Infine: "I murales sulle facciate dei lotti, oltre al loro enorme valore artistico, si inseriscono in questa dinamica di azione diretta sul territorio per migliorare le condizioni del quartiere, vero motore del comitato in tutte le sue attività".

A proposito delle battaglie di cui il comitato si fa promotore, concludono: "Sono state realizzate fuori da qualsiasi progetto istituzionale o simili, in maniera totalmente autofinanziata e senza alcun costo per la collettività, da un artista solidale con le lotte che il Mammut porta quotidianamente avanti. Un tocco di colore in un quartiere grigio non solo nell’estetica, ma anche nella carenza di servizi, di lavoro, di spazi verdi e di socialità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Mammolo, murales contro il degrado anche in via Palombini

RomaToday è in caricamento