Ponte Mammolo Casal de Pazzi / Viale Kant

Municipio IV | È Roberto Santoro il candidato presidente del centrodestra: “La parola d’ordine sarà sicurezza”

Già capogruppo Lega, è consigliere in via Tiburtina dal 2006: in tre elezioni è stato il più votato tra tutti gli schieramenti

“La parola d’ordine della mia politica sarà: sicurezza e non solo in ambito sociale. Basta con le zone che diventano terra di nessuno,a cominciare dal piazzale della stazione metro Ponte Mammolo”. A parlare è Roberto Santoro, candidato presidente con il centrodestra al Municipio IV per le prossimi amministrative. Già capogruppo Lega, Santoro siede in consiglio municipale dal 2006: per tre volte consecutive è stato il consigliere più votato tra tutti gli schieramenti politici. Dopo il primo successo elettorale, è stato candidato nel 2008 con il Pdl, nel 2013 con FdI e ancora nello stesso partito nel 2016 per migrare poi in Lega tre anni fa. Dovrà sfidare Massimiliano Umberti (per il centrosinistra), Roberta Della Casa (M5s), Danilo Barbuto REvoluzione civica, Federico Sciarra per Azione, Carlo De Felici con Potere al Popolo e Marco Petrizzelli con il Popolo della famiglia.

Supportato da cinque liste (Lega Salvini Premieri, Fratelli d’Italia, Berlusconi per Michetti, Rinascimento Sgarbi, Lista civia Michetti Sindaco), ‘mister preferenze’ non ha nessuno dubbio: “Al ballottaggio ci saremo, la squadra c’è e l’entusiasmo pure” ha detto ai nostri taccuini. Gli ambiti prioritari della sua politica, in caso di vittoria, saranno la sicurezza sociale ma anche stradale, l’apertura dei parchi attualmente chiusi da un estremo all’altro del municipio e il contrasto ai roghi tossici. “Il mio programma segue il programma del candidato sindaco Enrico Michetti e si arricchisce di soluzioni a problematiche territoriali – ha spiegato Santoro – Tutti i quartieri di questo municipio meritano rispetto, basta con situazioni di ambiguità che vanno a danno dei cittadini”.


Nello specifico, ha aggiunto: “Non è ammissibile che il centro culturale di La Rustica sia chiuso da tre anni perché abusivo, come non è ammissibile neppure che per fare una denuncia si debba andare lontano del proprio quartiere e nemmeno che i genitori debbano andare a prendere I figli all’uscita della metro anche di giorno perché hanno paura di quello che c’è intorno”. Nel programma di Santoro trova spazio anche la riapertura di Villa Tiburtina: “Una causa che non è stata avviata dal mio schieramento politico ma che ritengo giusta” ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio IV | È Roberto Santoro il candidato presidente del centrodestra: “La parola d’ordine sarà sicurezza”

RomaToday è in caricamento