TiburtinoToday

Parco Aguzzano, l’incendio scopre distesa di rifiuti pericolosi: “Serve una bonifica”

Tra la vegetazione bruciata dalle fiamme è emersa la presenza d’una discarica. Petrella (Rete x Aguzzano): “Abbiamo presentato un esposto. Temiamo inquinamento falde del fosso di San Basilio”

I rifiuti emersi a seguito dell'incendio

Rifiuti nascosti tra la vegetazione. Le fiamme che venerdì 31 luglio si sono sprigionate nel parco di Aguzzano, hanno avuto un effetto devastante per il polmone verde. Al di là delle conseguenze sull’ecosistema, le fiamme hanno contribuito anche a svelare la presenza di rifiuti di cui non si sospettava l’esistenza.

La distesa di rifiuti

“Circa il 10% della superficie del parco è andata in fumo” fa sapere Stefano Petrella, portavoce della Rete di Aguzzano, un network di associazioni da decenni impegnate nella valorizzazione del parco cittadino. “La cosa più grave - ha spiegato l’attivista - è che l'incendio ha messo in luce una enorme discarica di inerti, materiali di cantiere, prodotti chimici, vernici, amianto, plastiche”.

Il rischio inquinamento delle falde

La questione è stata portata all’attenzione delle istituzioni. La Rete per Aguzzano ha infatti presentato un esposto ai Carabinieri Forestali per puntare l’attenzione sulle conseguenze del disastro ambientale. Nella denuncia viene segnalata la “la presenza di una vasta area di alcuni ettari di rifiuti abbandonati consistenti in materiali edili, inerti, bidoni di vernice, materiale plastico, manufatti in calcestruzzo”. Nello stesso esposto viene fatto anche presente che “a un centinaio di metri dal luogo dell'incendio scorre il Fosso di San Basilio e quindi è concreto il rischio di inquinamento delle falde”.

Un punto di riferimento per il quadrante

Le fiamme hanno inferto un duro colpo al parco regionale. Con i suoi cinquanta ettari, rappresenta un importante polmone verde, compreso tra la via Nomentana, la Tiburtina ed il Raccordo Anulare. Un luogo importante tanto sul piano naturalistico, quanto a livello di servizi che al suo interno sono ospitati. Al di là dello stabilimento urbano che, tra qualche contestazione, l’amministrazione cittadina ha voluto realizzarvi, nel parco sono presenti anche una biblioteca ed un Centro di Cultura Ecologica.

L'appello alle istituzioni

Domate le fiamme bisogna ora rimboccarsi le maniche per contare i danni e porvi rimedio. Per questo, la Rete di Aguzzano, ha deciso di rivolgere un appello alle istituzioni. Chiediamo - ha spiegato il portavoce del network associativo - a Roma Capitale in quanto proprietaria del terreno ed a RomaNatura come ente gestore, di effettuare una bonifica urgente della discarica ed un risanamento dell’intera area percorso dal fuoco”. Si tratta di interventi urgenti. Il polmone verde ed i cittadini che, a prescindere dagli stabilimenti estivi, lo frequentano tutto l’anno, non possono attendere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento