menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pietralata: i sensi unici dello Sdo non piacciono ai cittadini, avviata la raccolta firme

La richiesta, anche dei commercianti, di invertire la marcia in via Michele Stefano de Rossi

L’inversione del senso di marcia in via Michele Stefano de Rossi che comporterebbero l’accesso da via dei Durantini e non l’uscita. È questa la richiesta dei residenti del quartiere Pietralta che, insieme ai commercianti, hanno promosso una raccolta firme. “Solo così sarà possibile uscire da questo labirinto di strade” ha detto Mauro Cottini, residente. Anche il Partito Democratico del IV municipio sostiene la petizione.

Con le recenti aperture di altre tre strade nell’ambito del progetto SDO – Sistema Direzionale Orientale – annunciato nei giorni scorsi dall’assessora comunale Linda Meleo e già diventato effettivo, i residenti del quadrante hanno manifestato disappunto. “Invertire il senso di marcia, creerebbe una connessione con la rotatoria di via dei Durantini – ha spiegato un commerciante di zona – Poiché attualmente la rotatoria non dà accesso a nessuna strada”.

Nella petizione, affissa anche lungo le strade del quartiere Pietralata, è esplicitata la richiesta così motivata: “l’inversione del senso di marcia comporterebbe la possibilità per tutti di uscire dalla via in due direzioni, in via dei Durantini e in via di Pietralata”.

“Trovo assurdo che si istituisca la viabilità all’interno dello SDO senza sentire il parere dei residenti e dei commercianti che ci vivono – ha detto Massimiliano Umberti, ex capogruppo dem - Un’amministrazione sempre più lontana dalle esigenze dei cittadini. Lo specchio di quello che è avvenuto in questi anni. Sostengo anche io la raccolta firme dei residenti per far sì che vengano ascoltati i loro diritti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento