rotate-mobile
Pietralata Pietralata / Via Filippo Fiorentini

Pietralata, rapina a mano armata in un supermercato: in manette per 250 euro

A finire in manette, incastrata dalle testimonianze dei clienti, una 43enne di origini siciliane. Pregiudicata per reati analoghi la donna si presentava ad espletare l'obbligo di firma a bordo di una moto rubata

Una donna di 43 anni, originaria di Marsala ma residente a Roma da diversi anni, è stata arrestata dai Carabinieri della Stazione Prenestina con l’accusa di rapina e ricettazione. La donna era già finita in manette per reati analoghi. Ad incastrarla, in questa occasione, le testimonianze dei clienti di un supermercato di via Filippo Fiorentini, non lontano da via Tiburtina.

La rapina risale allo scorso 18 luglio, quando la 43enne, camuffata con foulard e occhiali neri, ha minacciato la cassiera dell'esercizio, riuscendo tuttavia a portare via solo qualche spicciolo: non più di 250 euro. L’altra sera quando è arrivata in caserma, come sempre, per firmare il registro, e si è allontanata a piedi, i militari l’hanno seguita e dopo un centinaio di metri l'hanno vista salire a bordo di uno scooter che aveva  parcheggiato poco distante.


Fermata poco dopo per un controllo, i Carabinieri hanno scoperto che il mezzo risultava oggetto di furto. A seguito della perquisizione del mezzo, sotto la sella, i militari hanno rinvenuto un foulard ed un paio di occhiali, compatibili con quelli che la donna avrebbe utilizzato per compiere la rapina a mano armata. Incalzata dalle domande e messa alle strette la 43enne non ha potuto fare altro che confessare. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, l’arrestata è stata condotta nella casa circondariale di Rebibbia - Femminile mentre tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pietralata, rapina a mano armata in un supermercato: in manette per 250 euro

RomaToday è in caricamento