rotate-mobile
Pietralata San Basilio / Via Tiburtina, 1163

Un ponte ciclopedonale per collegare due quartieri separati dall’Aniene 

I lavori, per un importo di un milione di euro, saranno avviati nel 2023 

Un ponte ciclopedonale per collegare i quartieri Pietralata e Casal de’ Pazzi. È questo il progetto che il Municipio Roma IV e la Regione Lazio hanno deciso di realizzare per tutelare l’ambiente e favorire percorsi sostenibili. I lavori, dal costo di un milione di euro, saranno avviati il prossimo anno e già dall’estate il ponte sarà fruibile. “E’ un obiettivo che ci siamo prefissati prima ancora di andare al governo del territorio” ha commentato al nostro giornale Massimiliano Umberti, minisindaco al Tiburtino.  

Il progetto - già approvato dalla giunta regionale – prevede la realizzazione di una passerella ciclopedonale per attraversare l’Aniene, collocata nel tratto compreso tra Ponte Mammolo e Ponte Nomentano, realizzando un collegamento ciclopedonale diretto tra Vicolo del Casale Rocchi (permettendone la riqualificazione), altezza Campo Sportivo Nicolino Usai, sulla sponda sinistra dell'Aniene – a Pietralata - e la valle ai piedi della Casa del Parco dell'Ente Regionale RomaNatura sulla sponda destra - Casal de' Pazzi. L'obiettivo del progetto, giunto alla fine dell’iter burocratico, è duplice. Già perché da un lato punta alla riqualificazione urbana e allo sviluppo della mobilità sostenibile, dall’altro vuole collegare due quartieri, Pietralata e Casal de’ Pazzi, altrimenti non comunicanti.  

È ancora Umberti a spiegare come sarà il progetto nello specifico, sottolineando che la passerella è composta da due percorsi ciclopedonali monodirezionali delimitati al centro dalla trave seduta e ai lati dai parapetti inclinati; le dimensioni minime vanno da 1,60 m in corrispondenza dei parapetti sino a 1,95 m in corrispondenza della trave centrale. Lungo i due percorsi nelle due direzioni opposte trovano collocazione due piazzole di sosta delle dimensioni di circa 12,00 mg che consentiranno agli utenti a piedi o in bici di fermarsi evitando di intralciare la percorrenza agli altri utenti della passerella stessa. Ai due lati della seduta un'ulteriore fascia di spazio libero larga 45 cm consente di non intralciare con i piedi il percorso ciclabile favorendo una tranquilla sosta lungo tutta la "travevertebra".  

Infine, sulla pavimentazione in tavolato ligneo impregnato verrà realizzata la segnaletica orizzontale di margine (bianca) e la bike line (gialla) al fine di segnalare opportunamente le due piste monodirezionali. Saranno anche applicati i loghi bici-pedone e le relative frecce di direzione oltre alla segnaletica riflettente puntuale "occhi di gatto". A terra, nella zoccolatura interna verrà realizzata una linea continua di luce indiretta segnapasso a LED. Inoltre, il progetto prevede la realizzazione di opere di inserimento ambientale e paesaggistico: si tratta di opere di consolidamento del suolo e interventi di potenziamento della continuità ecologica degli ecosistemi fluviali in accordo con L'Ente Regionale RomaNatura. Infine, piccoli spazi per la sosta e per lo svolgimento di attività libere.

pista-ciclopedonale-4-2

(Foto Facebook - Massimiliano Umberti)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ponte ciclopedonale per collegare due quartieri separati dall’Aniene 

RomaToday è in caricamento