Venerdì, 14 Maggio 2021
Pietralata Pietralata / Via del Peperino

Bruciata la corona di fiori dedicata ai Martiri di Pietralata: "Atto fascista"

L'episodio la notte scorsa in via del Peperino, la condanna di ANPI e Pd Tiburtina: "Offesa a valori costituzionali dell’antifascismo e a tutti i cittadini che in essi si riconoscono"

Sfregio in via del Peperino dove la notte scorsa è stata bruciata la corona di fiori posta sotto la lapide dedicata ai Martiri di Pietralata, le persone cadute sotto l’oppressione nazifascista. Una ferita viva nella borgata romana tristemente nota per l’eccidio di Pietralata: era il 23 ottobre 1943, quando nove partigiani e un ciclista estraneo all'azione, fermato in Via Tiburtina poco prima del massacro, furono trucidati dai paracadutisti tedeschi della divisione "Hermann Goering". 

Bruciata la corona di fiori dedicata ai Martiri di Pietralata

Ferma la condanna della sezione ANPI Caterina Martinelli per il gesto “che ancora una volta, offendendo la Resistenza e i valori costituzionali dell’antifascismo, offende tutti i cittadini che in quei valori si riconoscono, e in particolare i cittadini di quel quadrante, che alla lapide che ricorda i suoi martiri e il sacrificio da essi compiuto per la libertà e i diritti di tutti , sono fortemente legati” - scrivono dalll’associaizione nazionale partigiani. 

“Quanto accaduto, nel richiamare le istituzioni ad agire con tutti gli strumenti necessari per realizzare il dettato costituzionale, in particolar modo nella grave crisi che ci attanaglia, ci ricorda la necessità di continuare a testimoniare l’antifascismo ogni giorno e l’importanza dell’unità di tutti gli antifascisti nel respingere i rigurgiti di fascismo in qualunque forma si presentino. È con questo spirito di unità - ha sottolineato la presidente Flavia Garzia - che ci prepariamo a celebrare il prossimo 25 aprile”. 

A Pietralata "atto fascista": i dem si danno appuntamento per il 25 Aprile

Sgomento anche tra i militanti del Partito Democratico della Tiburtina che si uniscono alla sezione ANPI Caterina Martinelli nell’esprimere la ferma condanna “contro gli atti di vandalismo di stampo fascista” perpetrati la scorsa notte ai danni della lapide dedicata ai Martiri di Pietralata a via del Peperino.

“Vogliamo esprimere il nostro sdegno nei confronti di un atto che offende la memoria dei Caduti per la libertà dell’Italia dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista e di tutte le vittime della violenza nazifascista. Ogni anno, insieme a tutte le forze democratiche ed antifasciste del territorio, la nostra comunità si raccoglie il 25 Aprile per la deposizione della corona sotto la lapide. Quest’anno, proprio per contrastare la sempre più frequente comparsa di condotte e gesti antidemocratici ispirati all’ideologia fascista e nazista, il Partito Democratico della Tiburtina da appuntamento a tutti gli iscritti e simpatizzanti proprio sotto la lapide di Pietralata, per dire che oggi come allora: No Pasaran!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciata la corona di fiori dedicata ai Martiri di Pietralata: "Atto fascista"

RomaToday è in caricamento