Pietralata Ponte Mammolo / Via del Cottanello

L'apertura del mercato di via del Cottanello resta solo un annuncio: melina a cinque stelle

Annunciata più volte, l'apertura del nuovo mercato a Pietralata è ancora lontana

Costruito nel 1966, il mercato di viale Stefanini contava 42 banchi: era, a quei tempi, un fiore all'occhiello per il quartiere Pietralata nonostante un'ubicazione che avrebbe dovuto essere temporanea. Posizionato al centro dei due schieramenti di case popolari, il mercato di viale Stefanini rappresentava per tutti il cuore pulsante di una delle zone spesso ai margini della città. 52 anni dopo quello che resta di un luogo simbolo è solo degrado: attualmente è operativa la metà dei banchi vendita, ci sono fili scoperti, lamiere al vento, box occupati, insomma fare la spesa al mercato di viale Stefanini non è né piacevole, né sicuro: ogni banchista corrisponde un importo pari a 500 euro ogni tre mesi per l'occupazione del suolo pubblico. 

La nuova costruzione in via del Cottanello: finita da anni e mai aperta

La costruzione del mercato di via del Cottanello è costata all'incirca un milione e mezzo di euro ed è stata decisa nel 2006 da un accordo di programma tra l'allora sindaco di Roma e il presidente della giunta regionale. Nonostante i lavori siano stati completati da anni la struttura non è mai stata aperta. Nel settembre del 2016 il gruppo del PD ha presentato un ordine del giorno per chiedere l'immediato trasferimento della struttura: "Il M5S lo ha bocciato senza se e senza ma, uno schiaffo in faccia ai cittadini che aspettano che il mercato di via del Cottanello entri in funzione" dichiarava l'ex presidente del Municipio, Emiliano Sciascia, in quella occasione. "La struttura realizzata e finita dalla precedente amministrazione sarebbe stata un taglio del nastro veloce da sbattere in faccia alla vecchia politica che tanto condannano e invece dopo due anni di amministrazione a cinque stelle sulla struttura di via Stefanini è ancora buio pesto" – ha commentato invece Nicolò Corrado, presidente della commissione trasparenza del tiburtino. E sulle annunciate aperture ha aggiunto: "Dispiace che i cittadini in buona fede abbiano dato credito alle promesse di apertura annunciate dal governo Raggi-Della Casa". 

Dopo annunci disattesi: "Aspettiamo la convocazione per un sopralluogo"

"Non abbiamo mai detto che il trasferimento sarebbe avvenuto entro settembre, trasferiremo i commercianti da via Stefanini a via del Cottanello entro Natale". Queste le dichiarazioni che la presidente a cinque stelle Roberta Della Casa rilasciava al nostro giornale nell'ottobre del 2017: dopo quella data nessuna inaugurazione. A otto mesi di distanza ancora non si ha una data certa se non "Ci stiamo lavorando, è la conseguenza della gestione imperfetta delle precedenti amministrazioni, è una nostra priorità - ha spiegato la minisindaca – il trasferimento è necessario perché il mercato di via Stefanini non è più conforme". E questo lo sanno bene i commercianti che lavorano in una condizione di disagio e pericolo continua e chisssà ancora per quanto considerato che: "Stiamo aspettando la convocazione per un sopralluogo, siamo molto fiduciosi" ha concluso Della Casa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'apertura del mercato di via del Cottanello resta solo un annuncio: melina a cinque stelle

RomaToday è in caricamento