Pietralata Casal Bertone / Via di San Romano

Mercati rionali: nel IV municipio pronti alla rivoluzione quelli di San Romano e di San Basilio

I mercati San Romano e San Basilio cambiano volto: interventi di messa in sicurezza e restyling per diventare come i mercati europei

Mercato San Romano - Immagine di archivio

Cambia il look ma cambia anche il concept: i mercati di San Romano e San Basilio, rispettivamente nei quartieri Portonaccio e San Basilio, per l’appunto, si avvicinano di più all’idea di mercato europeo dove trovano spazio non solo i banchi vendita ma anche i luoghi di aggregazione e condivisione. È ai nastri di partenza il terzo step dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che da alcuni mesi interessano entrambi i luoghi. La cifra stanziata che verrà spesa per il rifacimento di San Romano e San Basilio è pari a due milioni di euro e se nel primo caso si tratterà di un vero e proprio restyling, nel secondo caso messa in sicurezza senza però sbarrare la strada a nessuna eventuale nuova prospettiva. 

A raccontare come e quando cambierà il volto dei due mercati rionali è Daniela Giuliani, assessora al commercio della giunta Della Casa: “Nei mesi di novembre e dicembre si sono svolte due differenti gare per l’assegnazione dei lavori che dovrebbero vedere l’avvio a marzo”. Il mercato di San Romano subirà una vera e propria “rivoluzione” nell’ambito del decoro e della messa in sicurezza, già perché oltre al rifacimento degli impianti, della pavimentazione e dei servizi “la parte centrale dove attualmente sono collocati i banchi dell’ortofrutta verrà parzialmente rimossa per lasciare spazio a un luogo di aggregazione che vedrà uno schermo per le proiezioni e pedane per le rappresentazioni teatrali” ha aggiunto. Il mercato sarà anche a misura di disabili con la creazione di percorsi per non vedenti e eliminazione di barriere architettoniche. 

Al mercato di San Basilio, gli interventi più importanti riguarderanno il rifacimento degli impianti, la tinteggiatura delle pareti e gli interventi sia sui singoli posteggi che per eliminare le infiltrazioni. Non si esclude la nascita di “luoghi di aggregazione” perché come ha spiegato Giualiani: “Alcune postazioni verranno messe a bando e quindi per lo spazio rimanente si potrà pensare a posti per creare socialità”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercati rionali: nel IV municipio pronti alla rivoluzione quelli di San Romano e di San Basilio

RomaToday è in caricamento