rotate-mobile
Pietralata Tiburtino / Via dei Monti di Pietralata

Pietralata, i comitati territoriali invitano Gualtieri a vedere il futuro cantiere dello stadio della Roma

L'intenzione è mostrare al primo cittadino le aree verdi interessate dagli interventi

Dopo il tour con i cittadini si vuole replicare l’iniziativa insieme al sindaco Roberto Gualtieri. Nove comitati del quartiere di Pietralata e dintorni hanno scritto al primo cittadino di Roma per invitarlo, mercoledì 19 luglio alle ore 18, ad unirsi agli abitanti della zona per visitare quello che sarà il futuro cantiere dello stadio della Roma. Dei luoghi, dicono i volontari, di grande pregio e che verrebbero irrimediabilmente rovinati dalla nuova casa dei giallorossi.

Quartiere degradato

La narrazione che i comitati vogliono smentire è quella di una Pietralata degradata e che avrebbe bisogno dello stadio per “ricucire il quartiere”, come ha detto in passato il sindaco Gualtieri. Nell’invito recapitato al primo cittadino si ricorda come la zona sia già interessata da una serie di progetti che ne andranno a cambiare radicalmente il volto, dalla nuova sede dell’Istat al Technopole alla nuova facoltà di ingegneria dell’università La Sapienza, il nuovo studentato ed un centro per i senza tetto.

Verde pubblico

Una delle preoccupazioni maggiori dei comitati riguarda il verde pubblico. In particolare, si legge nella lettera, si teme di compromettere “la presenza di un ecosistema  faunistico vegetativo di rilevante importanza, con aree verdi volontariamente curate da  abitanti e cittadini dove, come confermato nell’ultima variante al PRG del 2012, è prevista la costituzione del parco di Pietralata“. L’edificazione dello Stadio della Roma andrebbe di fatto “a radere al suolo questo importante ecosistema”, un intervento che andrebbe contro la volontà dello stesso Gualtieri di “rendere Roma una città vivibile, giusta, sana, sostenibile, mettendo al centro la lotta al cambiamento climatico”.

La natura non è degrado

I volontari si dicono pronti a mostrare a Gualtieri le aree prescelte dal progetto dello stadio della Roma, “le problematiche ancora non emerse” e, soprattutto, “come il degrado che si vuole curare con il cemento altro non è che natura”. “Un tour dedicato alla prima carica istituzionale della nostra città - dichiarano i referenti - che avrà così l’occasione di conoscere di persona gli abitanti, di vedere con i propri occhi il contesto urbano, sociale ed ambientale presente e, non ultimo per ordine di  importanza, un ecosistema faunistico e vegetativo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pietralata, i comitati territoriali invitano Gualtieri a vedere il futuro cantiere dello stadio della Roma

RomaToday è in caricamento