TiburtinoToday

Da quartiere modello a simbolo del degrado: ecco il mercato di viale Stefanini

Il trasferimento promesso e mai avvenuto in via del Cottanello

Banchi fatiscenti, chiusi o occupati, fili scoperti, tettoie di lamiera arrugginite e forate. Siamo nel mercato di viale Stefanini, a Pietralata, dove residenti e commercianti chiedono “giustizia”, chiedono che avvenga il trasferimento promesso e non ancora effettuato nella nuova struttura poco distante.

Da cuore pulsante del quartiere a simbolo di degrado

Il mercato di viale Stefanini è stato costruito nel 1966 con la collocazione di una serie di banchi che avrebbero dovuto essere provvisori ma negli anni 2000 la situazione è rimasta invariata. Di 42 banchi collocati all’origine, oggi solo la metà è operativa e le condizioni strutturali in cui versano i banchi aperti sono precarie e talvolta pericolose: fili scoperti, lamiere spezzate e non fissate che nei giorni di vento “volano” in strada.

I residenti: "Il nostro era un quartiere modello"

“Viale Stefanini, fin dalla costruzione del quartiere, attraversa i due schieramenti di case popolari – ha spiegato al nostro giornale una residente di Pietralata – e il mercato in queste condizioni e con i negozi chiusi ai lati del viale infonde solo tristezza e sconforto”. I negozi che costeggiano il viale non sono mai stati riaffittati dall’Ater e sono chiusi o occupati. “Anche l’igiene del quartiere è messa in serio pericolo – ha continuato la residente – perché di notte sono diverse le persone che “girano” intorno alla struttura, è un vero e proprio abbandono politico”.

I commercianti: "Così non si può più lavorare"

E la voce dei commercianti non è diversa rispetto a quella dei residenti: “Ogni mattina prima di aprire il banco devo pulire e disinfettare a terra intorno alle serrande perché trovo di tutto – ha raccontato ai nostri taccuini uno dei commercianti – lavorare così è davvero difficile”. Ogni banco paga un importo di 500 euro ogni tre mesi per l’occupazione del suolo: “Non viene più nessuno a fare la spesa, solo i residenti molto anziani di questi palazzi, è difficile arrivare a fine mese, spesso ci rimetto di tasca mia”. I commercianti durante lo scorso mese di luglio hanno incontrato l’istituzione municipale durante un’assemblea: “Ci hanno garantito che sarebbe avvenuto il trasferimento entro ottobre poi slittato a Natale ma anche se l’autorizzazione arrivasse oggi non ce la faremmo comunque entro Natale”.

"Quale sarà la prossima scadenza? Pasqua?"

“In via Stefanini la situazione è al limite della sostenibilità sanitaria – ha esordito Nicolò Corrado, presidente della commissione trasparenza del Municipio Roma IV - eppure Comune e Municipio non fanno altro che rimandare”. Il riferimento è alle date annunciate anche attraverso il sito istituzionale del Comune di Roma: “Al 1 Dicembre tutto sembra più che fermo. Quale sarà la prossima data? Pasqua? – ha aggiunto - Se la nuova politica ha gli stessi tempi della vecchia politica e anche a Pietralata vige la regola a 5 Stelle del tutto cambia ma non cambia niente, il mercato di via Stefanini continuerà ad essere una piazza fatta di lamiere abbandonate e box occupati”. Corrado ha concluso: “Ora basta però, crediamo che il tempo sia finito e che la rinascita di questa zona e la valorizzazione di tutto il quadrante con l'apertura della nuova struttura del mercato non possa più attendere. Speriamo qualcosa si muova prima di Pasqua”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Torna #vialibera: a Roma quindici chilometri di strade solo per pedoni e ciclisti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento