TiburtinoToday

Cassonetti bruciati al Tiburtino, restano gli "scheletri" a due settimane dall'incendio

I cassonetti in via Tiburtina e via Verdinois

Sono trascorse due settimane dall’incendio dei cassonetti di via Tiburtina e gli “scheletri” bruciati non sono ancora stati rimossi. “Questo Municipio si caratterizza per il degrado imperante” ha commentato Massimiliano Umberti, capogruppo del Partito Democratico. 

L'incendio in via Tiburtina il 24 maggio 

Era il pomeriggio dello scorso 24 maggio, quando sono stati dati alle fiamme quattro cassonetti dei rifiuti in via Tiburtina, all’altezza di via Tiburno, nel quartiere Pietralata. Il tempestivo intervento di carabinieri e vigili del fuoco ha evitato il peggio ma ad oggi, oltre due settimane, lo scenario è ancora uguale al giorno dell’incendio: nessun rottame è stato rimosso. 

Cassonetti bruciati a Verderocca

I cassonetti bruciati di via Tiburtina non sono gli unici ad essere ancora al loro posto. A poca distanza da via Tiburno, in via Verdinois, nella zona di Verderocca rimane lungo la strada un altro cassonetto che è stato dato alle fiamme durante la fine del mese di maggio. “E’ ora che la presidente Della Casa consegni la delega all’ambiente, il nostro Municipio è famoso in tutta Roma per il degrado, basta”.

cassonetti-bruciati-via-verdinois-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento