Colli Aniene Colli Aniene / Via del Frantoio

Tiburtino III: sgomberato l’ex centro di accoglienza

In via del Frantoio, le operazioni degli agenti di Roma Capitale con il supporto della polizia di Stato

Foto Facebook - Roberta Della Casa

È stato sgomberato (di nuovo) l’immobile di via del Frantoio a Tiburtino III, un tempo sede del centro di accoglienza per migranti. Alle operazioni, iniziate nella mattina di mercoledì, hanno partecipato gli agenti della Polizia locale di Roma Capitale e gli uomini della polizia di Stato. L'area sarà bonificata.

Lo scorso mese di giugno, dalle pagine del nostro giornale, l’accorato appello degli abitanti del quartiere per chiedere il ripristino del decoro all’interno del cortile della struttura, diventato una discarica a cielo aperto, soprattutto nell’area di confine con la scuola ‘Fabio Filzi’. L’immobile di via del Frantoio è stato sgomberato già un anno fa, a giugno: a Tiburtino III avevano trovato rifugio i migranti sgomberati giorni prima dalla stazione Tiburtina. “Gli occupanti erano raddoppiati rispetto al censimento effettuato solo poche settimane fa, non sono state evidenziate fragilità ed i soggetti sono stati accompagnati al fotosegnalamento” ha fatto sapere Roberta Della Casa, collaboratrice della sindaca Raggi dalle sue pagine Facebook.
 

Dopo lo sgombero saranno gli operatori Ama a rimuovere I rifiuti dai cortili e dall’immobile, al Municipio il compito di mettere in sicurezza la struttura “con reti e grate – ha spiegato ancora Della Casa - In questi mesi stiamo lavorando ad un accordo istituzionale per trasformare l’intero complesso in servizi per i cittadini ed abbiamo affidato un incarico ad un tecnico specializzato per le indagini preliminari e la progettazione esecutiva finalizzata alla riqualificazione”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiburtino III: sgomberato l’ex centro di accoglienza

RomaToday è in caricamento