Colli Aniene Colli Aniene / Via del Frantoio

“La pinetina non deve morire”: Tiburtino III si batte per un luogo simbolo del quartiere

Approvate in consiglio le richieste dei cittadini

E’ un luogo simbolo del quartiere e deve tornare a splendere perché “qui ci siamo cresciuti tutti, questo posto ci appartiene da oltre 80 anni”. E’ la pinetina di Tiburtino III situata nelle adiacenze della scuola Fabio Filzi e a difenderlo sono loro, gli attivisti della Rete Popolare Tiburtino III appunto. Sono stati loro a presentare un ordine del giorno al consiglio del Municipio per chiedere la messa in sicurezza e la riqualificazione dell’area: il documento è stato discusso nella mattina di mercoledì e approvato all’unanimità. 

"Da 80 anni è il simbolo del quartiere"

“L’ultima manutenzione risale al mese di ottobre del 2014 – ha spiegato al nostro giornale Gianna, una delle attiviste – c’è necessità che i pini vengano controllati, già allora erano pericolanti, adesso la vegetazione sta morendo”. Le richieste che il quartiere ha presentato al Municipio sono diverse: “Abbiamo chiesto di mettere in sicurezza gli alberi, di tagliare l’erba, di posizionare cestini per la raccolta differenziata così i bambini che la frequentano possano abituarsi fin da subito al senso civico – ha continuano Gianna- l’area necessita anche di illuminazione e di qualche gioco”. Tra le ultime richieste quella di posizionare una cancellata tra l’adiacente struttura della croce rossa e la scuola: “Per una questione di privacy per tutti, sia per i bambini che per loro”, attualmente infatti la rete di separazione è tra la pineta e i bambini. 

L'appello della Rete Popolare Tiburtino III

“Questo sarà solo il primo passo della battaglia che abbiamo deciso di intraprendere al fine di riqualificare e ridare vita al proprio territorio – hanno commentato Rete Popolare Tiburtino III - Per quanto concerne la Pinetina, invece, non ci accontenteremo sicuramente delle promesse e dei buoni intenti delle istituzioni, continueremo a vigilare e a mobilitarci affinché questa prima piccola vittoria odierna non cada nel dimenticatoio”. Hanno concluso: “Invitiamo dunque tutti coloro che hanno a cuore la sorte di Tiburtino III ad unirsi a noi nel perseguire questi obiettivi attraverso questa prima e molte altre battaglie. Ridiamo vita a Tiburtino III!”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La pinetina non deve morire”: Tiburtino III si batte per un luogo simbolo del quartiere

RomaToday è in caricamento