menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colli Aniene: le strisce pedonali sono sparite, tra asfalto dissestato e buche

Il gruppo Fratelli d'Italia propone l'istituzione di 'zone 30' ma prima confronto con la cittadinanza

Crepe, asfalto dissestato e buche. Le strade di Colli Aniene gridano vendetta in un quartiere dove la gran parte delle strisce pedonali è completamente sparita e la viabilità diventa sempre più difficile. Dal gruppo municipale di Fratelli d'Italia, arriva la proposta per chiedere l'istituzione di 'zone 30' per favorire la moderazione del traffico. "Avvieremo su questo un confronto con i cittadini" hanno spiegato dal partito.

Tante le strade particolarmente ammalorate in uno dei quartiere del IV Municipio: da viale Franceschini a viale Bardanzellu, fino a viale Sacco e Vanzetti,  viale Ferdinando Santi e parte di via Grotta di Gregna. Da tempo i residenti del quartiere chiedono interventi di manutenzione sull'asfalto e una segnaletica orizzontale visibile per scongiurare il verificarsi di incidenti. 

Una richiesta alla quale si aggiunge il gruppo Fratelli d'Italia municipale che, oltre a invocare la sistemazione delle strade, rilancia con la proposta di istituire le 'zone 30', ovvero, "l’istituzione  di un anello che racchiude in sé la viabilità del quartiere in tutte quelle strade che nel corso degli anni si sono distinte per il numero di incidenti e la rumorosità - hanno spiegato Gianni Ottaviano e Stefano Monaco - Alla normale ed ordinaria manutenzione, cronicamente assente nel nostro quartiere, bisogna associare anche un nuovo modo, già consolidato, di concepire la mobilità esistente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento