Giovedì, 23 Settembre 2021
Colli Aniene Colli Aniene / Viale Ettore Franceschini

Furti, rapine e aggressioni: Colli Aniene si appella al Prefetto

A lamentare l'assenza di sicurezza sono, in primis, i residenti dei quartieri Colli Aniene e Settecamini dove l'ondata di furti e di recente anche rapine sta esasperando i cittadini

Furti agli appartamenti, alle auto, rapine ai negozi e "aggressioni" non solo di notte ma anche e soprattutto in pieno giorno. E' questa la fotografia che ritrae le strade di alcuni dei quartieri del Municipio Roma IV e che getta nello sconforto i cittadini che le abitano.

COLLI ANIENE - "Chiediamo una unità mobile che possa garantire un maggiore controllo del territorio". Un appello chiaro e puntuale che il comitato di quartiere Cittadini di Colli Aniene bene comune vuole lanciare, attraverso le pagine del nostro giornale, a questore e prefetto perché "Qui non ce la facciamo più" commenta Gabriella Masella, presidente del comitato. "Nei giorni scorsi si è verificata un'aggressione ad un giovane del quartiere nei pressi dell'ufficio postale – racconta Masella – l'ultimo episodio in ordine di tempo è avvenuto nel pomeriggio di mercoledì con la rapina alla gioielliera di viale Franceschini". Erano da poco passate le 17, infatti, quando due uomini, armati di pistola, si sono introdotti  nei locali dell'attività commerciale, hanno legato i clienti e derubato il negozio.

SETTECAMINI - A lamentare l'assenza di sicurezza è anche il vicino quartiere Settecamini. Qui i furti sono continui e vanno avanti da tempo. I cittadini esasperati hanno ideato una "vigilanza di quartiere" con gruppi whatsapp e avviato una raccolta di adesioni per provvedere all'istituzione di una vigilanza privata. Nonostante gli espedienti messi in pratica, i malviventi continuano a sottrarre pneumatici alle auto, introdursi negli appartamenti da via Cerchiara fino alla zona del Tecnopolo. Anche qui, durante lo scorso mese di febbraio, un uomo armato di coltello ha rapinato l'edicola di via Casal Bianco portando via un bottino di appena 50 euro. "Zero controlli nel quartiere – tuona Michela Esposito dell'associazione Settecamini Quartiere di Roma – una piaga contro cui ci battiamo da tempo, soprattutto da soli".

Intanto dall'assessorato alla sicurezza del Municipio fanno sapere che "l'argomento è trattato nei tavoli istituzionali con prefetto, organi di polizia e carabinieri"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, rapine e aggressioni: Colli Aniene si appella al Prefetto

RomaToday è in caricamento