rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Colli Aniene Colli Aniene / Via Augusto Mammucari

Sgombero a Colli Aniene Giulia e sua figlia cacciate di casa

Sono state sgomberate nella mattina di martedì 10 gennaio dall'appartamento in cui vivevano dal 2003. Così, quasi 15 anni dopo, per il Comune di Roma non hanno i requisiti per la casa erp

Hanno sempre pagato utenze e canone di locazione al Comune di Roma eppure nella mattina di martedì 10 gennaio hanno dovuto vivere la drammatica esperienza di uno sgombero. Siamo in via Augusto Mammuccari, al civico 25, nel quartiere Colli Aniene del Municipio Roma IV. Qui, una madre, insieme a sua figlia disoccupata, è stata "cacciata di casa" dai vigili urbani.

A raccontare quanto avvenuto nella mattina di martedì in via Mammuccari è Michelangelo Giglio, sindacalista di Asia-Usb. "Era il 2003, quando la signora Giulia è entrata "abusivamente" in casa - ha spiegato Giglio - Da quel giorno, è sempre stata qui, nelle case Erp (edilizia residenziale popolare) del quartiere Colli Aniene". A questo ha aggiunto: "Qualche anno più tardi, nel 2007, ha fatto domanda di sanatoria, ha sempre pagato il canone di locazione e le utenze".

Per anni, dunque, tutto è filato liscio fino al 2013 quando il "Comune di Roma ha contestato un ricorso sulla sanatoria fatta", ha spiegato ancora Giglio. Da quel momento non si sono avute più notizie, fino alla mattina di oggi, quando la forza pubblica, ha sfrattato le due donne dall'appartamento in cui vivevano. "Sono arrivati senza preavviso e le hanno cacciate di casa - ha concluso Giglio - Giulia guadagna 600 euro al mese, sua figlia è disoccupata e da stanotte non hanno più un tetto sotto cui dormire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero a Colli Aniene Giulia e sua figlia cacciate di casa

RomaToday è in caricamento