Colli Aniene Colli Aniene / Viale Ettore Franceschini

Le criticità di Colli Aniene finiscono sul tavolo della minisindaca: "Siamo al collasso"

Dai roghi tossici alla manutenzione delle scuole, ancora verde pubblico e strade. Così l'associazione "Vivere a Colli Aniene" da' il benvenuto alla presidente Della Casa

Edifici scolastici, manutenzione alle strade e ai marciapiedi, verde, illuminazione pubblica e ancora roghi tossici e scarsa percezione della sicurezza. Sono questi i temi che l'associazione culturale Vivere a Colli Aniene porta all'attenzione della minisindaca del Tiburtino, Roberta Della Casa. Una lettera aperta in cui l'associazione chiede di intervenire con un'urgenza perché "la situazione sarebbe al limite del collasso".

A partire dagli edifici scolastici. Il primo su cui l'associazione chiede un intervento immediato è la scuola Balabanoff che già da tempo necessità di manutenzione ma all'elenco fornito da Vivere a Colli Aniene si aggiungono anche i nidi e le scuole materne che "dovrebbero essere chiuse per un problema di sicurezza per i bambini". Un altro tema che l'associazione porta sul tavolo della presidente è quello relativo alla manutenzione di strade e marciapiedi. "Qui la manutenzione risale a oltre 40 anni fa", dichiarano da Vivere a Colli Aniene e il riferimento a voragini e a strade che si sgretolano è inevitabile. Ma non è tutto. Da Colli Aniene l'sos è anche per il verde pubblico "perché - spiegano - a parte le aree affidate ai cittadini il resto è pressochè in stato di abbandono" come il parco Baden Powell ancora al buio.

E a proposito di illuminazione pubblica: "le necessità più urgenti sono l’illuminazione dei due attraversamenti pedonali di viale Franceschini all’altezza della Coop, l’illuminazione del corridoio di servitù della scuola Balabanoff, la riparazione degli impianti dei parchi Baden Powell e Tozzetti". Dall'associazione anche il grido d'allarme sul fenomeno dei roghi tossici, infatti spiegano: "Un grave illecito che la popolazione non sopporta più per i gravi danni che possono causare agli organi respiratori di grandi e piccoli".

Infine, l'ultimo punto è sulla sicurezza: "Rapine ai danni di esercenti e malcapitati passanti, roghi dolosi alle automobili, appartamenti svaligiati e danneggiamenti alle auto in sosta sono fatti frequenti". Ma qui i cittadini hanno messo in campo delle soluzioni seppur onerose: "Singoli cittadini e condomini cercano di difendersi come possono, con l’istallazione di impianti di sicurezza e altri correttivi che, pur non garantendo la difesa dei propri averi, ha comunque un costo elevato per le tasche di tanti abitanti di Colli Aniene". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le criticità di Colli Aniene finiscono sul tavolo della minisindaca: "Siamo al collasso"

RomaToday è in caricamento