TiburtinoToday

Colli Aniene: strade strette, i mezzi Ama non passano e i cassonetti vengono posizionati distanti dalle case

Disagi per i cittadini che invocano il ritorno alla raccolta 'porta a porta'. Nei giorni scorsi una nuova riunione tra l'assessorato, Ama e gli amministratori di condominio

Immagine di archivio

Un nuovo incontro tra l’assessora ai rifiuti del Comune di Roma, l’amministratore delegato Ama, gli amministratori di condominio e il comitato di quartiere ‘Cittadini di Colli Aniene Bene Comune’. Intanto proseguono le difficoltà per i cittadini: “Cassonetti posizionati a centinaia di metri da casa” ha spiegato Antonio Barcella dell’associazione ‘Vivere a Colli Aniene’.

È il comitato di quartiere ‘Cittadini di Colli Aniene Bene Comune’ a spiegare dalla pagina FB la sintesi della riunione che si è svolta on line lo scorso 12 novembre. “L' Assessora ai rifiuti, Katia Ziantoni, ha confermato il ritorno al PAP con soluzioni mirate ed ha dato la sua disponibilità per esaminare e individuare i possibili adeguamenti negli stabili più critici non escludendo la possibilità di porre a carico del condominio l'onere dell'esposizione come previsto dalla determina 2014”. Già perché all’origine del passaggio dalla raccolta porta a porta alla stradale vi è la difficoltà per gli operatori Ama di svolgere in sicurezza il ritiro dei sacchetti nei condomini. Il presidente del comitato ha lamentato “l'eccessivo protrarsi dei tempi nella rimozione dei cassonetti pur essendo manifesto il degrado che essi stanno comportando” e ha chiesto tempi certi per dare un segnale concreto.

Intanto, dopo le numerose proteste, tra cui un sit-in e una iniziativa che ha visto agganciare dei palloncini ai secchioni con la scritta ‘Portami via’, continuano i disagi per i residenti. “In un momento in cui si stanno evidenziando tutti i disservizi della raccolta stradale rispetto al precedente PaP, l'amministrazione capitolina sembra in confusione – ha detto ancora Barcella - Alcune strade di Colli Aniene non hanno spazio sufficiente per i grossi automezzi Ama addetti allo svuotamento dei cassonetti (tra cui via Balabanoff, via Gullo, via Calosso)”. Ha concluso: “Motivo per cui assistiamo ancora alle grandi manovre per trovare la collocazione più giusta dei raccoglitori. Tutto questo a discapito delle persone anziane che sono costrette a percorrere diverse centinaia di metri, con 3 o 4 sacchetti in mano, per raggiungere i cassonetti più vicini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento