menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Parco di piazzale Loriedo, il Municipio: "Se non arriva una soluzione, puliremo noi"

A marzo la ASL comunica a Comune e Municipio il rischio per la salute pubblica e per eventuali serbatoi di legionelle

“Se non dovesse arrivare a breve una risposta concreta, siamo tutti disposti ad armarci di tagliaerba, pale e sacchi per entrare nell’area e renderla di nuovo disponibile per il quartiere”. Lo ha detto Roberta Della Casa, la presidente del IV Municipio a due anni dalla chiusura del parco di piazzale Loriedo: una chiusura che ha reso i residenti del quartiere Colli Aniene orfani di uno spazio di aggregazione e di un luogo di ritrovo unico soprattutto nei mesi estivi. 

Da fiore all’occhiello di Colli Aniene a simbolo di degrado

Ma andiamo con ordine: la fontana di piazzale Loriedo è stata inaugurata il 29 febbraio del 2008 dalla giunta Veltroni e rientra nell’ambito del progetto “Cento Piazze” voluto da Rutelli nella metà degli anni ’90. La piazza è stata concepita per diventare il fulcro della centralità del quartiere ma la fontana, poco dopo l’inaugurazione ha subìto un guasto ed è rimasta “spenta” per molto tempo. Nel giugno del 2014 l’amministrazione Sciascia ha ripristinato il guasto alle pompe e l’ha rimesso in funzione. Nel maggio del 2016 l’associazione Vivere a Colli Aniene, all’ennesimo guasto della struttura, ha lanciato una proposta di riconversione. Infine un nuovo intervento della precedente amministrazione ha rimesso in funzione la fontana.

Il sequestro della struttura e l’abbandono dell’area

L’8 agosto del 2017 il bar collocato all’interno dell’area viene posto sotto sequestro, l’attività si occupa anche del decoro del luogo: da quel momento il parco è finito nell’abbandono e da due anni associazioni e comitati combattono per il ripristino dell’area. Tra gli ultimi interventi un esposto ai carabinieri presentato dal comitato Cittadini di Colli Aniene Bene Comune anche a seguito di un documento prodotto dalla Asl lo scorso 13 marzo. 

Per la ASL c’è il rischio legionella

Invitata ad un sopralluogo dal comitato di quartiere Cittadini di Colli Aniene Bene Comune, la ASL fornisce un documento indirizzato al Comune e al municipio in cui chiede lavori urgenti per il parco di piazzale Loriedo. Nel documento che Roma Today ha potuto leggere si evince: “I ristagni di acqua e la mancanza di manutenzione costituiscono un pericolo per la salute pubblica […] le stesse fontane possono diventare serbatoi per le legionelle”. 

Da marzo ad oggi nessun intervento da parte del Municipio o del Comune. Della Casa, intanto rassicura: “Il direttore del dipartimento ambiente del Comune sta lavorando e il Municipio non si è mai arreso, nei giorni scorsi è stata inviata una nota Direttore Generale di Roma Capitale chiedendo l’attivazione dei poteri sostitutivi per la riapertura e la pulizia del parco”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento