TiburtinoToday

Colli Aniene, discarica a cielo aperto in via degli Alberini. Il comitato: “Bonifica e fototrappole”

L'ultima bonifica dell'area da parte degli operatori Ama è stata effettuata durante lo scorso anno

Materiali edili di risulta, pneumatici, pannelli di legno: in via degli Alberini a Colli Aniene c’è un po' di tutto. Una discarica a cielo aperto che da anni preoccupa i cittadini e che il comitato di quartiere continua a denunciare sperando in un intervento risolutivo. Già perché come questa, altre strade del quartiere diventano facilmente preda di incivili e come tale discariche abusive: avviene in via Compagna, in via Cioccetti (per citarne alcune). 

Tante denunce ma nessun intervento risolutivo

“Abbiamo segnalato più volte gli sversamenti abusivi in via degli Alberini come in altre strade – ha detto Gabriella Masella, presidente del comitato Cittadini di Colli Aniene Bene Comune – Ma nessun intervento fino ad ora ha portato ai risultati sperati e in questo momento più che mai con il rischio di contagio dal coronavirus c’è bisogno di bonifica e pulizia”. “Lo scorso anno è stata rimossa una grande quantità di rifiuti – ha spiegato al nostro giornale Fabio Grifalchi, assessore all’ambiente della giunta Della Casa – Ma la discarica è stata puntualmente ricreata perché il terreno dedicato allo sversamento si trova nella parte sottostante alla strada e abbastanza nascosto”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta del comitato: "Bonifica e fototrappole"

La richiesta dei cittadini continua a essere sempre la stessa: “E’ necessario che vengano installate delle fototrappole – ha aggiunto Masella – Che sicuramente potranno essere un buon deterrente contro gli sversamenti”. Il posizionamento della sorveglianza però è in gestione al gruppo Nucleo Analisi Dipartimentale della polizia locale in collaborazione con il Dipartimento Simu: spetta a loro effettuare l’individuazione delle aree maggiormente interessate dal fenomeno degli sversamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento