TiburtinoToday

Colli Aniene: quattordicenne picchia coetaneo per rubargli lettore MP3

E' successo lo scorso 20 marzo nell'Istituto tecnico Itis Giovanni Giorgi. I genitori del ragazzo aggredito hanno deciso di perseguire, oltrechè l'aggressore, anche la scuola per responsabilità da "culpa in vigilando"

Episodio di bullismo all'Itis Giovanni Giorgi di Roma. Un quattordicenne ha aggredito un suo coetaneo per rubargli il lettore mp3. I fatti risalgono allo scorso 20 marzo, ma sono stati resi noti solo oggi dall'avvocato della vittima, Giacinto Canzona.

I genitori dell'alunno aggredito vogliono procedere, oltre che penalmente nei confronti dell'aggressore, anche contro i responsabili della scuola per responsabilità da "culpa in vigilando".

Secondo Canzona, l'aggressione è avvenuta al cambio tra la terza e la quarta ora di lezione. A.F. è stato preso a calci e pugni sul volto dal coetaneo che voleva sottrargli l'mp3 ed i suoi compagni di classe, sottolinea il legale, anziché intervenire si sono messi a ridere. "E, cosa ancor più grave”, aggiunge l'avvocato, “i docenti sono rimasti comodamente seduti in sala professori a prendere il caffé”

Appena suonata la campanella della quarta ora, il professore di turno è entrato in classe e si è accorto dell'accaduto. In ospedale sono state riscontrate al minore alcune lesioni e tra queste anche al setto nasale". "Ora i genitori del ragazzo”, conclude Canzona, “vogliono agire per il risarcimento dei danni contro l'istituto scolastico, sostenendo la responsabilità omissiva colposa degli insegnanti e del preside della scuola, poiché l'episodio di bullismo si è verificato in aula scolastica al cambio d'ora”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento