TiburtinoToday

Il Casale della Cervelletta torna in Campidoglio. M5s: "Prima lavori più immediati, poi piano di restauro"

Il Casale della Cervelletta in commissione capitolina congiunta patrimonio e cultura. DemA: "L'incuria è un reato penale"

Il Casale della Cervelletta torna in Campidoglio, questa volta alla commissione congiunta Patrimonio e Cultura. Già lo scorso mese di febbraio, il coordinamento di associazioni e cittadini raggruppati sotto la sigla “Uniti per la Cervelletta” ha presentato nella sala del Carroccio l’appello al presidente Mattarella e al premier Conte per la “salvezza” del Casale e della sua torre. Inestimabile il valore architettonico e culturale della torre, appunto, che risale al 1200 e che come denunciato più volte è “a rischio crollo”. Nella mattina di lunedì alla commissione congiunta capitolina anche una rappresentanza municipale e cittadina.

M5s: "Prima lavori più immediati, poi restauro"

A tirare le somme dell’incontro di lunedì, Francesco Ardu, consigliere capitolino che a margine dell’incontro ha commentato sulla sua pagina Facebook: “È fondamentale avviare interventi di messa in sicurezza, con particolare attenzione alla torre del 1200 annessa al fabbricato”. Su quanto avverrà nell’immediato futuro Ardu ha precisato: “Il prossimo passo sarà individuare la struttura capitolina che farà da capofila per i lavori più immediati, per poi elaborare un più complesso e organico piano di restauro e valorizzazione dell’intera area assieme alle altre istituzioni coinvolte”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attacco di DemA: "L'incuria ccostituisce reato di rilevanza penale"

“Dalla scorsa estate le Associazioni riunite nel coordinamento “Uniti per la Cervelletta” segnalano il grave rischio di crollo per la torre e, nonostante questo la maggioranza ha respinto in Assemblea mozioni e ordini del giorno che avrebbero impegnato gli uffici ad un intervento d’urgenza – ha commentato Cristina Grancio, esponente di demA e capogruppo del Misto in Assemblea capitolina - Le Commissioni capitoline, in questa situazione, non possono limitarsi ad ascoltare, ma hanno il dovere di dare un chiaro indirizzo per la tutela di un immobile sottoposto a vincolo monumentale”. Grancio ha concluso: “Voglio ricordare agli Assessori e ai Direttori dei Dipartimenti interessati -  che l’incuria colpevole di un bene vincolato costituisce un reato di rilevanza penale. E in questo caso l’incuria si protrae da 18 anni”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento