rotate-mobile
Casal Bruciato Casal Bruciato / Piazza Riccardo Balsamo Crivelli

IV Municipio, le famiglie della Piersanti Mattarella non vogliono il nido aziendale al posto della biblioteca

I locali della scuola di Casal Bruciato dovrebbero ospitare per un anno il nido aziendale dell'ospedale Pertini, attualmente in ristrutturazione

“L’asilo non lo vogliamo”. Non capita spesso di sentire una cosa del genere. Nelle città, anzi, c’è carenza di spazi (pubblici soprattutto) dedicati ai più piccoli. Questo, però, è un caso particolare. Siamo all’Istituto Comprensivo Piersanti Mattarella, a Casal Bruciato.  Qui c’è una biblioteca, nel plesso di piazza Crivelli, allestita tra l’altro anche con l’impegno dei genitori dei bambini e delle bambien che frequentano la scuola, che dovrà fare spazio, secondo le intenzioni del IV Municipio, al nido aziendale dell’ospedale Sandro Pertini dell’ Asl Rm2, attualmente in ristrutturazione. Una decisione contro la quale famiglie, dirigente scolastica e consiglio d’istituto hanno deciso di opporsi.

Sopralluoghi

La biblioteca sorge lì dove, otto anni fa, c’era il nido in convenzione “La Farfalla”. Lo spazio, in un certo senso, tornerebbe alle origini ma le famiglie non ci stanno. Leggendo la delibera del consiglio dell’11 aprile, la dirigente scolastica ha riferito “che il 12 marzo 2024 personale del IV Municipio si è introdotto da un ingresso secondario nel Plesso “Crivelli”, senza nessuna comunicazione preventiva, utilizzando un attrezzo per entrare dalla porta laterale”. Solo il 22 sarebbe arrivata la comunicazione telefonica dello spostamento temporaneo della biblioteca che, inoltre, non potrebbe essere accolta in altri spazi dell’istituto.

La biblioteca, ha detto sempre la dirigente della scuola, “fa parte della Rete Bla delle biblioteche presenti sul territorio municipale grazie al progetto Poli di Biblioteche scolastiche del MIBACT 2018 e anche della Rete MLOL, innovativa piattaforma di prestito digitale per alunni genitori e docenti, a costo zero per le famiglie e un servizio preziosissimo per alunni e docenti. I testi cartacei presenti sono stati ottenuti con donazioni di associazioni, privati e anche genitori della scuola, attraverso le varie iniziative annuali”. Per la numero uno della scuola, quindi, “è veramente impensabile sottrarre tale importante risorsa agli alunni e alle famiglie del territorio”.

Ci sono anche altre criticità. La biblioteca, nella sua attuale collocazione, si trova al piano terra ed è quindi accessibile anche ai disabili. Inoltre, si legge sempre nella delibera del consiglio,  il locale “a seguito dell’adesione al piano Pnrr missione 4 – Istruzione e ricerca è stato inserito nel progetto “New generation classroom” quale ambiente di apprendimento innovativo per il quale sono stati già acquisiti access point, 15 notebook e monitor interattivo”.

Trovare altri locali

Si sono schierati al fianco della scuola alcuni consiglieri municipali di opposizione. “La formazione è importante ed è giusto trovare una soluzione ma non si può togliere uno spazio importante come la biblioteca – dice a RomaToday Matteo Mariani, di Fdi - per mettere all'interno un asilo nido aziendale per un solo anno scolastico. Penso che di locali idonei per ospitare un asilo nido ce ne sono molti nel nostro territorio.  Non capisco tutto questo accanimento sulla biblioteca dell'IC Piersanti Mattarella plesso Crivelli da parte del presidente del Municipio IV”.

Fabrizio Montanini, di Forza Italia, ha direttamente presentato un’interrogazione per chiedere di pensare di accogliere il nido presso i locali in disuso di via Satta, spazi che fanno sempre riferimento all’Ic Mattarella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IV Municipio, le famiglie della Piersanti Mattarella non vogliono il nido aziendale al posto della biblioteca

RomaToday è in caricamento