rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Casal Bruciato Casal Bruciato / Via Sandro Sandri

Casal Bruciato, la rabbia del comitato ‘Delocalizzate le antenne’

Nei giorni scorsi la partecipazione in commissione urbanistica del Campidoglio

Basta antenne e quelle già installate devono essere delocalizzate. Il messaggio che il comitato popolare di Casal Bruciato ha lanciato in commissione urbanistica capitolina è forte e chiaro. “Continuiamo a batterci per il diritto alla salute” hanno spiegato in vista della prossima assemblea pubblica che il comitato convocherà nei prossimi giorni per informare il quartiere e avviare iniziative.

I cittadini non l’hanno spuntata: la stazione radio base installata nei mesi scorsi in via Sandro Sandri rimane dov’è. A nulla sono servite le azioni di protesta e le richieste continue che il comitato ha portato avanti insieme ai cittadini. E dopo il danno la beffa. “Nonostante il Regolamento del Comune sia chiaro, e quell'antenna non doveva essere montata, il Consiglio di Stato ha di fatto imposto di non considerare quel Regolamento, ma di considerare solo il rispetto dei campi elettromagnetici, come da legge nazionale. In pratica il Regolamento Comunale è carta straccia” hanno commentato dal comitato al nostro giornale.

Intanto le richieste vanno avanti: in primis la delocalizzazione delle antenne esistenti e l’aggiornamento costante ai cittadini su nuove installazioni. Nei prossimi giorni il comitato popolare organizzerà un’assemblea pubblica per elencare le criticità e rinnovare l’invito al Comune per impedire nuove installazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casal Bruciato, la rabbia del comitato ‘Delocalizzate le antenne’

RomaToday è in caricamento