Casal Bruciato Casal Bruciato / Piazza Riccardo Balsamo Crivelli

Casal Bruciato, a una settimana dall'incendio ancora a terra rifiuti e cassonetti bruciati

Monta la rabbia degli abitanti di quartiere esasperati dalla spazzatura e dall'abbandono istituzionale

E’ trascorsa una settimana da quando i cassonetti di via Smith e piazza Crivelli sono stati dati alle fiamme. Eppure, i rifiuti bruciati sono ancora in strada tra l’indignazione e la rabbia dei residenti che oltre a fare i conti con cumuli di spazzatura devono anche sopportare odori acri di quel che resta dell’incendio. "Oltre il danno la beffa, ci fanno respirare questa puzza" hanno detto dal quartiere.

Nella notte tra il 4 e il 5 luglio è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per domare le fiamme in via Smith: due roghi, uno intorno alla mezzanotte, l’altro alle 3, hanno svegliato gli abitanti del quartiere. A Casal Bruciato, come in molti altri quartieri del IV Municipio e della città di Roma, l’esasperazione per la mancata raccolta dei rifiuti è ormai alle stelle.

“Siamo amareggiati, delusi, sconfortati e arrabbiati – ha detto ai nostri taccuini Stefania Martelloni del gruppo ‘Casal Bruciato segnalazioni e informazioni’ - Dopo l’incendio dell’altra notte la situazione è anche peggiorata: in strada ancora cassonetti e rifiuti bruciati, marciapiedi ormai non più percorribili. Chiediamo un intervento immediato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casal Bruciato, a una settimana dall'incendio ancora a terra rifiuti e cassonetti bruciati

RomaToday è in caricamento