rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Casal Bruciato Casal Bruciato / Via Diego Angeli, 145

A Casal Bruciato ci risiamo: 80 famiglie di nuovo senz’acqua

A gennaio stessi disagi per le quattro scale della palazzina al civico 145

“Siamo di nuovo nella stessa condizione di mesi fa, non abbiamo acqua, non possiamo nemmeno fare una doccia dopo una giornata di lavoro, né azionare una lavatrice. Non ne possiamo più”. La disperazione e la rabbia tornano a correre veloci al civico 145 di via Diego Angeli, a Casal Bruciato – Municipio IV - dove l’erogazione dell’acqua è stata interrotta a causa di un guasto alle pompe: 80 famiglie all’asciutto tra anziani, bambini e disabili.

In via Diego Angeli sta andando in scena un film già visto nei mesi scorsi, a gennaio, quando gli inquilini delle case del Comune hanno bloccato la strada con due cassonetti dei rifiuti per attirare l’attenzione delle istituzioni. Lo hanno fatto anche quando i riscaldamenti non hanno funzionato per settimane nel pieno della stagione invernale, perché la “manutenzione in queste palazzine è una chimera, si fatto solo rattoppi, non si interviene mai in maniera definitiva” ha spiegato ai nostri taccuini Elena, una residente del quartiere.

A qualche centinaio di metri di distanza, anche gli inquilini delle palazzine di via Tommaso Smith, reclamano interventi di manutenzione soprattutto dopo i recenti guasti all’impianto idraulico. “Le case cascano a pezzi, infiltrazioni alle pareti, ringhiere rotte e soprattutto nessuno che ci ascolti”.

“Con il governo a cinque stelle della città stiamo assistendo alla distruzione totale di Roma, niente di quello che riparano dura più di un mese – ha commentato Massimiliano Umberti, candidato dem alle primarie del centrosinistra di domenica 20 giugno – CI sarebbe da ridere se non ci fosse, invece, da piangere per una gestione così disastrosa delle case popolari e non solo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Casal Bruciato ci risiamo: 80 famiglie di nuovo senz’acqua

RomaToday è in caricamento