menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frame video - Striscia la notizia

Frame video - Striscia la notizia

Inviata di Striscia aggredita sulla Tiburtina durante un servizio sui furbetti dell'affitto

Vittima Rajae Bezzaz, con lei un operatore che ha incassato un pugno in faccia. Distrutti telecamera e microfono

L’inviata di ‘Striscia la notizia’ Rajae Bezzaz, il tg satirico di Canale 5, è stata aggredita in via Tiburtina, durante un servizio intitolato ‘Pizze a portar via’ che denunciava i ‘furbetti dell’affitto’. Insieme a lei, era presente un operatore della trasmissione che ha incassato un pugno in faccia. Durante l’aggressione, sono stati distrutti telecamera e microfono.

A portare l’inviata di ‘Striscia’ su via Tiburtina, è stata la denuncia di un residente: un pensionato che nel settembre del 2019 ha affittato casa a un ristoratore di origini nordafricane e dopo pochi mesi non ha ricevuto più nessun pagamento. Non solo: pur non riscuotendo canoni, il pensionato ha provveduto a pagare dalle sue tasche le spese condominiali.

Dopo aver ascoltato la denuncia, Rajae Bezzaz, in compagnia dell’operatore, si è messa sulle tracce dell’imprenditore ‘furbetto’ e quando lo ha raggiunto ha iniziato a chiedere spiegazioni del suo comportamento. “Perché non paghi l’affitto? Devi pagare l’affitto” ha detto all’imprenditore, il quale prima si è dato alla fuga e poi, una volta raggiunto da due connazionali, ha aggredito la troupe di ‘Striscia”.

“Il blocco degli sfratti in Italia è stato prolungato a causa del Covid il blocco degli sfratti – ha commentato Rajae Bezzaz in una nota diffusa dalla redazione del programma - Che però non tutela i proprietari e permette invece ad alcuni affittuari di 'approfittarsene'”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento