rotate-mobile
Casal Bertone Casal Bertone / Largo Domenico De Dominicis

Villa Tiburtina, la Asl conferma ai comitati di quartiere la riapertura nel 2026

Niente da fare per le cure odontoiatriche gratuite per i bambini del quartiere

L’incontro non ha dato i frutti sperati. Qualche promessa e nulla più anche se arrivano buone notizie per quanto concerne la riapertura del polo di Villa Tiburtina. Non è andata come speravano le tre associazioni, Riapriamo Villa Tiburtina, Comitato Mammut e Casale Alba 2, l’incontro che si è tenuto martedì 23 maggio con gli uffici operativi della Asl Roma 2. Sul tavolo c’erano delle proposte, avanzate dagli attivisti, che riguardavano soprattutto le cure odontoiatriche gratuite per i bambini del quartiere e nuovi servizi medici.

Richieste non accolte

Come riportano le tre associazioni in un comunicato congiunto, oltre ad aver registrato “sostanziale disponibilità all’interlocuzione su vari punti”, come l’istituzione di un servizio di mediazione culturale per gli stranieri e incontri periodici per fare informazione ed orientamento socio sanitaria, alcune richieste “non sono state accolte”. Nello specifico non c'è stata apertura in merito agli screening nelle scuole e alle cure odontoiatriche gratuite per i bambini, soprattutto gli apparecchi ortodontici.

Programma generico

Le tre associazioni scrivono che “la Asl e il IV distretto hanno proposto un generico programma di prevenzione ed igiene dentale nelle scuole, mentre per gli apparecchi ortodontici c'è un problema a livello più ampio dell'ambito di intervento della Asl su cui, sostanzialmente, non c'è stata discussione”.

Villa Tiburtina

Per gli attivisti il percorso “è appena iniziato” anche se i presupposti, a quanto pare, non sono dei migliori. Dall’incontro, però, è emersa una notizia importante su Villa Tiburtina, poliambulatorio che ospitava anche una sede della Asl Roma 2, rimasto aperto in via Casal de’ Pazzi 16 fino al 2012. Durante l'incontro è stato infatti confermato che la struttura verrà rimesso in sesto “a partire dal 2024 per poi aprire nel 2026”. “Conosciamo bene le criticità del Pnrr su questo aspetto – scrivono i volontari - con grandi incognite su chi lavorerà e sul come saranno gestite queste strutture. Per evitare che sia il solito regalo agli imprenditori della sanità, mentre l'Oms dichiara che il diritto alla salute è sotto attacco a livello mondiale, sarà necessario mobilitarsi ancora”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Tiburtina, la Asl conferma ai comitati di quartiere la riapertura nel 2026

RomaToday è in caricamento