rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Casal Bertone Casal Bertone / Via Ettore Fieramosca

Lavori finiti dieci anni fa, ma a Casal Bertone l'impianto sportivo non è mai entrato in funzione

Approvata in aula Giulio Cesare la mozione di Lista civica Calenda Sindaco che ne chiede l’acquisizione al patrimonio

I lavori di costruzione sono terminati dieci anni fa ma l’impianto sportivo non è mai entrato in funzione, anzi è finito progressivamente in stato di abbandono. Le aree circostanti, inoltre, sono diventate discariche a cielo aperto di ingombranti e materiali edili ma anche carcasse di auto. Dai terreni – non di rado – si sono sprigionati incendi. Siamo in via Ettore Fieramosca, una strada che per metà appartiene al V Municipio e per l’altra metà al IV e ricade nel quartiere Casal Bertone.

Da anni i cittadini ne chiedono la bonifica e la messa in funzione. Recentemente anche un sopralluogo del sindaco Roberto Gualtieri con parte della giunta. Nella mattina di mercoledì, l’approvazione della mozione in aula Giulio Cesare presentata da Dario Nanni, consigliere di Lista civica Calenda Sindaco e vice presidente della commissione sport per chiedere l’acquisizione della struttura al patrimonio comunale. 

Campi da calcio e campi da tennis che – se completati - potrebbero essere messi a disposizione di un quartiere sprovvisto di altri centri di aggregazione e invece perpetuano da un decennio in una condizione di stallo. Il progetto per la realizzazione della struttura sportiva di via Fieramosca risale agli anni 2000 come opera per mitigare l’impatto generato dalla costruzione della Tav (linea ferroviaria dell’alta velocità) a seguito di un accordo tra la Rete Ferroviaria Italiana e il Comune di Roma. E se il corridoio ferroviario della linea dell’alta velocità Firenze-Napoli è stato completato, l’impianto sportivo manca di interventi e pertanto è incompleto e inutilizzato. 

Nell’agosto di due anni fa, all’interno del parcheggio di via Fieramosca, dinanzi all’ingresso del centro sportivo, si è sviluppato un incendio che ha coinvolto due auto in sosta. In altre occasioni, alte fiamme si sono sprigionate dall’erba incolta al di là del cancello che delimita la costruzione. I cittadini anche a marzo hanno ribadito la richiesta al sindaco Gualtieri durante il suo sopralluogo in quartiere. "Tra un mese ci sarà la consegna da parte di Rfi del parco di via Fieramosca, un polmone verde importante per la zona, mentre il mercato coperto vogliamo portarlo a compimento con una nuova convenzione" aveva detto Gualtieri ai cittadini e al comitato intervenuti. (IL VIDEO).

“Dopo l'immissione nel patrimonio capitolino di questa struttura bisognerà affidarla, attraverso le norme previste, per poterla gestire e manutenere, evitando l'attuale degrado in cui versa l'intera l'area verde” ha detto Nanni. “L'utilizzo di questo impianto darà la possibilità a tante persone di fare attività sportiva e godersi un'area verde attrezzata. Continuerò a seguire questa vicenda fino a quando la struttura non verrà affidata e utilizzata nell'interesse dei cittadini di Casal Bertone, del Pigneto e del Prenestino” ha concluso il consigliere capitolino. 

Intanto, dal comitato di quartiere: "Dopo l'impegno del sindaco Gualtieri e di RFI dello scorso 18 marzo, in occasione della visita del sindaco nel quartiere, sulla consegna entro un mese da parte di RFI del parco sportivo Fieramosca rimaniamo in vigile attesa che quanto dichiarato venga realmente attuato dopo tanti anni dalla fine dei lavori. Ci aspettiamo che si passi dalle parole ai fatti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori finiti dieci anni fa, ma a Casal Bertone l'impianto sportivo non è mai entrato in funzione

RomaToday è in caricamento