TiburtinoToday

Opere pubbliche a Casal Bertone. Chi le ha viste? I cittadini interpellano la sindaca

I cittadini di Casal Bertone avviano una petizione popolare per interpellare la sindaca Virginia Raggi: "Solo così potrà rispondere alle nostre domande"

Immagine di archivio

Un nuovo mercato rionale, la casa del quartiere, servizi pubblici e giardini attrezzati: sono queste le costruzioni che Casal Bertone aspetta da anni. Già perché nel lontano 2005 è stata stipulata una convenzione tra il Comune di Roma e una società privata, Cam srl: l’accordo prevedeva la costruzione di opere pubbliche in cambio di terreni pubblici edificabili. Nonostante però siano trascorsi 14 anni da quella firma, l’unica costruzione portata a compimento è il parco pubblico di via Morozzo della Rocca e il mercato di via Pollio, seppure in fase di conclusione, è in uno stato di stallo da oltre tre anni. 

I cittadini: "Aspettiamo da anni, siamo stanchi"

Dopo tre anni di incontri, lettere inviate, assemblee pubbliche, dichiarazioni vaghe e promesse non mantenute, ci siamo stancati di aspettare e usiamo uno strumento democratico al quale la sindaca non si può sottrarre: un’interpellanza popolare”. Sono esasperati ma soprattutto arrabbiati i cittadini di Casal Bertone che si sentono presi in giro dal silenzio delle istituzioni. “Siamo ancora in attesa dopo l’ultima assemblea di gennaio con l’assessore all’urbanistica Montuori – ha spiegato Dario Antonini del comitato di quartiere – Sappiamo di una riunione di alcune settimane fa tra Municipio, Comune e Cam di cui non è ancora stato pubblicato il verbale”. 

I ritardi rappresentano un "pericolo" per la realizzazione delle opere 

Intanto, i ritardi nella costruzione e nel completamento delle opere rappresentano un “pericolo” per la realizzazione stessa. Già perché durante i lavori al mercato di via Pollio, in questi anni, sono stati rinvenuti reperti archeologici importanti che implicano una musealizzazione dell’area che ha però necessità di uno suo microclima e la sovrintendenza, come già anticipato, potrebbe porre un veto sulla fine dei lavori se si dovesse perdere altro tempo
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento