TiburtinoToday

Opere pubbliche a Casal Bertone. Chi le ha viste? I cittadini interpellano la sindaca

I cittadini di Casal Bertone avviano una petizione popolare per interpellare la sindaca Virginia Raggi: "Solo così potrà rispondere alle nostre domande"

Immagine di archivio

Un nuovo mercato rionale, la casa del quartiere, servizi pubblici e giardini attrezzati: sono queste le costruzioni che Casal Bertone aspetta da anni. Già perché nel lontano 2005 è stata stipulata una convenzione tra il Comune di Roma e una società privata, Cam srl: l’accordo prevedeva la costruzione di opere pubbliche in cambio di terreni pubblici edificabili. Nonostante però siano trascorsi 14 anni da quella firma, l’unica costruzione portata a compimento è il parco pubblico di via Morozzo della Rocca e il mercato di via Pollio, seppure in fase di conclusione, è in uno stato di stallo da oltre tre anni. 

I cittadini: "Aspettiamo da anni, siamo stanchi"

Dopo tre anni di incontri, lettere inviate, assemblee pubbliche, dichiarazioni vaghe e promesse non mantenute, ci siamo stancati di aspettare e usiamo uno strumento democratico al quale la sindaca non si può sottrarre: un’interpellanza popolare”. Sono esasperati ma soprattutto arrabbiati i cittadini di Casal Bertone che si sentono presi in giro dal silenzio delle istituzioni. “Siamo ancora in attesa dopo l’ultima assemblea di gennaio con l’assessore all’urbanistica Montuori – ha spiegato Dario Antonini del comitato di quartiere – Sappiamo di una riunione di alcune settimane fa tra Municipio, Comune e Cam di cui non è ancora stato pubblicato il verbale”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ritardi rappresentano un "pericolo" per la realizzazione delle opere 

Intanto, i ritardi nella costruzione e nel completamento delle opere rappresentano un “pericolo” per la realizzazione stessa. Già perché durante i lavori al mercato di via Pollio, in questi anni, sono stati rinvenuti reperti archeologici importanti che implicano una musealizzazione dell’area che ha però necessità di uno suo microclima e la sovrintendenza, come già anticipato, potrebbe porre un veto sulla fine dei lavori se si dovesse perdere altro tempo
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento