rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
San Giovanni San Giovanni / Via la Spezia

Sicurezza stradale, il municipio VII mappa le zone critiche: ecco quali sono

Chiesti attraversamenti rialzati e dispositivi salva-pedoni

La sicurezza stradale va migliorata, puntando su marciapiedi, attraversamenti rialzati e particolari dispositivi salva-pedone. E’ questa la richiesta che arriva dai consiglieri del municipio VII, il più popoloso della capitale.

Due elenchi divisi per competenza

Non ci sono soltanto le esibizioni degli appassionati di tuning e creare apprensione tra i residenti del municipio VII. L’esigenza di garantire una migliore sicurezza stradale, è diffusa in tutto il territorio. Per questo i consiglieri, attraverso il lavoro condotto dalle commissioni mobilità e lavori pubblici, hanno stilato un elenco di strade da attenzionare. E le hanno divise, in base alla competenza, perché molte sono quelle di grande viabilità la cui gestione, quindi, è in capo allo specifico dipartimento capitolino.

Le strade più pericolose

Tra le strade di grande viabilità, quali l’Appia Nuova, l’Appia Pignatelli, l’Anagnina e la Tuscolana, ci sono dei tratti che sono sedi “di numerosissime attività commerciali”. Nella zona extra Gra invece, viene sottolineato in uno dei provvedimenti approvati dal parlamentino municipale, nei tratti densamente abitati “la velocità degli autoveicoli mette a rischio l’incolumità dei pedoni, laddove gli attraversamenti pedonali non sono semaforizzati”. Le criticità, quindi, sono di genere differente.

Nell’elenco dedicato ai punti più pericolosi, tra le strade a grande scorrimento, spiccano zone comprese tra l’Appio Latino, l’Anagnina, soprattutto all’altezza di Morena  e la zona di San Giovanni, ad esempio da piazza Re di Roma a via Bobbio, considerato “prioritario” anche perché, si legge nel documento, già sede di un incidente. “Estremamente pericoloso” è considerato il punto “prima dell’incrocio della via Tuscolana con via Anagnina” e, per gestirlo, viene suggerita la realizzazione di un attraversamento semaforizzato con la possibilità di posizionare un autovelox. 

Le misure da adottare

Tutti i tratti critici elencati sono associati ai provvedimenti che, i consiglieri municipali, suggeriscono di adottare: dalle piattaforme rialzate ai cuscini berlinesi, passando per segnalatori e led e strisce pedonali colorate.  All’elenco dedicato alle strade di competenza comunale, corrisponde uno ancor più corposo sulle vie la cui gestione è invece in capo al municipio VII.

“E’ un lavoro durato qualche mese, coordinato dalla presidente della commissione lavori pubblici Lina Cocciolo e dal sottoscritto, come presidente della commissione mobilità,  che ha coinvolto volutamente, tutti i consiglieri che hanno poi voluto aderire dando il proprio supporto e fornendo le proprie indicazioni. Le abbiamo raccolte, elaborate e riassunte nei due provvedimenti”ha spiegato il consigliere democratico Marco Poli.

L'impegno del municipio

“La sicurezza stradale è assolutamente una priorità della nostra amministrazione prova ne sia il fatto che, tra le contestate deleghe non onerose, ne ho attibuite tre a persone qualificate per supportarci sul tema della sicurezza stradale – ha premesso il minisindaco Francesco Laddaga – dai suggerimenti dei delegati, che vanno sottoposti al nuovo comandante della polizia locale e dal contributo dei consiglieri che hanno elaborato un dettagliato elenco, facciamo tesoro per procedere con gli interventi. Alcuni – ha sottolineato Laddaga – sono già partiti. Con l’assessora Di Giacomo stiamo poi al lavoro per capire quali interventi più strutturali e sistemici mettere in campo, puntando anche su campagne per sensibilizzare ad una guida che non sia fonte di pericolo per i pedoni, particolarmente vicino alle scuole. Per il prossimo anno, vogliamo destinare ancora più risorse su questo aspetto”.

All'impegno dell'ente di prossimità, per garantire la sicurezza dei pedoni, dovrà corrispondere un'analoga attenzione del dipartimento capitolino. In tutte e due i casi le mappature condivise dai consiglieri, sia per quanto riguarda le strade di competenza municipale che comunale, saranno utili ad organizzare al meglio i futuri interventi sulla viabilità.

Le strade più pericolose del municipio VII

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, il municipio VII mappa le zone critiche: ecco quali sono

RomaToday è in caricamento