San Giovanni

Parco della Caffarella, sgomberato un casale occupato

Gli agenti della Municipale hanno sgomberato stamattina un casale occupato abusivamente nel Parco della Caffarella all'altezza di via Bitinia

Un casale all’interno del Parco della Caffarella all’altezza di via Bitinia è stato sgmberato alle 8.00 di questa mattina dagli agenti della Polizia Municipale del IX gruppo. L'edificio, un manufatto di crica 300 mtq, versava in condizioni di estremo degrado e, da molto tempo, era stato occupato abusivamente e diverse persone vi avevano trovato rifugio.

Gli occupanti avevano allestito tre distinte unità abitative, “accessoriate” depandance “fai da te” ovvero baracche e tettoie fatiscenti. All’arrivo degli agenti solo una delle tre dimore risultava abitata.

Qui c'era un intero nucleo familiare composto da un capo famiglia italiano, la moglie di origine bulgara e quattro minori tra cui un neonato di solo un mese. La famiglia ha accettato una sistemazione alloggiativa provvisoria in via di Fioranello offerta dal Comune. Le altre due unità, occupate da altre due coppie, che però si erano già allontanate prima dell’intervento dei vigili, sono state sgomberate dai giacigli e dalle numerose suppellettili.


Una volta liberato l’intero casale è stato consegnato al responsabile dell’Ente Parco che provvederà alla sua messa in sicurezza per evitare nuove occupazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco della Caffarella, sgomberato un casale occupato

RomaToday è in caricamento