rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
San Giovanni San Giovanni / Via Nola, 5

SCuP sotto sgombero: “Rinunciarvi significa perdere un fondamentale polo d’aggregazione”

Il Presidente del Municipio esprime apprezzamento per l'attività svolta dallo SCuP, che intanto si prepara ad affrontare l'accesso dell'ufficiale giudiziario. E festeggia i due anni di occupazione

L’ennesimo accesso dell’ufficiale giudiziario nello stabile di via Nola 5, potrebbe comportare il ricorso alla forza pubblica. E con essa, come avvenne  nel gennaio del 2013, si arriverebbe allo sgombero dello SCuP. Un’ipotesi che gli attivisti dello “Sport e della Cultura Popolare” stanno cercando di scongiurare.

SCUP A REGGIO EMILIA - Nel pomeriggio, l’occupazione simbolica della sede di UNIECO, il gigante proprietario dello stabile, è servito anche a riaccendere l’attenzione sul rischio in atto. Operazione riuscita, dal momento che il Presidente del Municipio ha scritto d’aver “appreso dagli organi di informazione che i giovani del progetto Scup (Sport e Cultura popolare) hanno manifestato a Reggio Emilia per protestare contro l'imminente sgombero dello stabile di via Nola 5”.

A RISCHIO SGOMBERO - “Domani venerdì 9 maggio - prosegue Fantino nella sua nota - è previsto l'arrivo degli ufficiali giudiziari, che rischia di mettere fine alle attività di Scup, una delle esperienze sociali più significative degli ultimi anni, che ha permesso nel maggio 2012 di recuperare e restituire agli abitanti di San Giovanni uno stabile tenuto in stato di abbandono, evitando così una probabile speculazione edilizia”.

UNA FELICE ESPERIENZA - L’apprezzamento del Presidente Fantino sembra davvero notevole. “Rinunciare a Scup – chiude il comunicato il Minisindaco del Municipio VII - significa privare un intero quartiere di uno dei pochi poli di aggregazione esistenti. Un punto di incontro che in due anni ha dato vita a centinaia di attività sportive e culturali, offrendo sportelli di supporto rivolti a tutti. Come già chiesto dal consiglio municipale con una mozione lo scorso novembre, mi appello anche io al sindaco Marino affinchè convochi al più presto un tavolo con la proprietà dello stabile di via Nola 5, con l'obiettivo di far continuare a vivere il progetto Scup”.

TRE GIORNI DI FESTA - Intanto, per festeggiare i due anni di attività, SCuP ha organizzato 3 giorni all’insegna dello sport e della cultura, com’è nelle sue prerogative. La giornata di venerdì, trascorrerà tra Assemblee pubbliche, inaugurazioni di mostre pittoriche,  laboratori teatrali e concerti. Mentre il sabato sarà dedicato allo sport, sia nel giardino di via Nola che, in mattinata, nel parco vi Viale Carlo Felice. La domenica infine, spazio all’EcoSolPop, il “mercato non mercato” che unisce produttori a km zero e artigiani ricicloni. Offrendo, al tempo stesso, spettacoli di giocoleria e proiezioni dedicate al magico mondo dei luna park.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SCuP sotto sgombero: “Rinunciarvi significa perdere un fondamentale polo d’aggregazione”

RomaToday è in caricamento