Giovedì, 23 Settembre 2021
San Giovanni San Giovanni / Via la Spezia

San Giovanni, viabilità rivoluzionata: approvato documento in municipio. Ecco cosa cambierà

Passa la proposta di modificare la sistemazione superficiale della fermata di Largo Brindisi. Il Municipio VII chiede un percorso ciclopedonale, l'istituzione di una ZTL e la chiusura di Viale Castrense per realizzare il "Parco Lineare della Mura Aureliane"

La viabilità di San Giovanni, con il completamento della Metro C, potrebbe cambiare sensibilmente. Il condizionale è d'obbligo perchè le proposte avanzate dal Municipio, non hanno valore vincolante. Si tratta comunque di un primo, significativo passo, per apportare dei miglioramenti al progetto di sistemazione superficiale di Largo Brindisi e via La Spezia. Modifiche in corso d'opera che, è stato più volte ribadito, si integrano con il Piano Regolatore Generale e con il Piano Generale del Traffico Urbano.

LA PEDONALIZZAZIONE- Nel dettaglio il piccolo parlamento di piazza Cinecittà ha votato a maggioranza tre grossi interventi.  Il primo riguarda una variante progettuale, che si chiede sia finanziata da Metro C. Consiste nell' "ampliamento dell’area della fermata metropolitana di Largo Brindisi, da destinare a verde pubblico". Contestualmente saranno chiuse "le due aree di sede stradale che da Piazzale Appio immettevano su via Taranto, e da via Taranto immettevano su via La Spezia".  Nell'ambito di questo intervento, rientra anche l'ampliamento dellla parte pedonale a ridosso della Posta di Via Taranto". Sempre nella stessa tranche di inteventi rientrano le piantumazioni di nuovi alberi davanti la scuola Carducci e su via La Spezia. Si chiede inoltre "dando piena esecutività al Piano Generale del Traffico Urbano, di definire le ZTL del quadrante".

GLI ALTRI DUE INTERVENTI - Oltre all'anello ciclabile con la partenza prevista in piazza San Giovanni, c'è anche un altro grosso intervento che il Consiglio Municipale chiede sia recepito. Prevede la chiusura di Viale Castrense  per consentire la realizzazione del “Parco Lineare delle Mura Aureliane”, come previsto dal Piano Regolatore ed ancora una volta dal PGTU.  "L’intervento dovrà prevedere la riapertura dei cancelli esistenti all’interno delle Mura Aureliane, al fine di consentire la costituzione di un unico grande Parco urbano che inglobi l'area e quella dell’attuale Parco di Via Carlo Felice".

LE VALUTAZIONI - Nel complesso, il documento è passato nonostante i voti dell'opposizione. Forza Italia si è astenuta mentre Fratelli d'Italia si è dichiarata contraria "Si continuano a chiedere sacrifici ai cittadini – ha spiegato la Consigliera Flavia Cerquoni – si chiudono le strade senza però offrire servizi, senza pensare a soluzioni efficaci sul piano dei trasporti pubblici. Chi non riesce ad andare in bicicletta, come dovrà muoversi?". Un po' di scetticismo è stato palesato anche dalla maggioranza. "E' un lavoro da sognatori . Mi chiedo se Metro C metterà davvero i fondi per realizzare questi interventi – ha premesso  il Consigliere democratico Rocco Stelitano  - in Commissione sono stato un po' titubante, perchè alle volte presi dalla frenesia del bilancio, si smette di sognare. Ma la politica senza sogni – ha concluso il Consigliere – diventa sterile. E triste". Voto favorevole. Il parlamentino di Piazza Cinecittà promuove a larga maggioranza il progetto avanzato dai Comitati di Quartiere e dal laboratorio Sotto Vuoti. La viabilità di San Giovanni, potrebbe uscirne completamente ridisegnata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni, viabilità rivoluzionata: approvato documento in municipio. Ecco cosa cambierà

RomaToday è in caricamento