rotate-mobile
San Giovanni San Giovanni / Via La Spezia

San Giovanni, caos in via La Spezia: "Residenti in ostaggio di una viabilità insensata"

Non migliorano le condizioni di traffico nel quadrante compreso tra l'uscita della Tangenziale Est e piazzale Appio.Figliomeni (FdI): "La zona si trova imbrigliata in una viabilità che invece di far defluire il traffico lo crea"

Potrebbe essere una questione di tempo. Poi, via San Severo, tornerà a sopportare un volume di traffico accettabile. Per ora la stradina resta la principale vittima della fine dei cantieri per la metro C. Molti automobilisti ancora non sanno che, venendo dalla Tangenziale, non è possibile raggiungere direttamente piazzale Appio. E quando se ne rendono conto, si trovano davanti alle transenne che lasciano come unica possibilità la percorrenza di via San Severo. Motivo per cui la Polizia Locale, anche attraverso Luce Verde, ribadisce l’importanza di “prestare attenzione alla segnaletica”.

UNA VIABILITA' CAOTICA - “La situazione del traffico a Roma è sempre più difficile, tra scioperi dei trasporti, lavori stradali, manifestazioni di diversa natura, tutti fattori che rendono la città invivibile per i cittadini romani costretti giornalmente a far fronte alla quotidianità tra mille difficoltà. Se poi ci si mette anche una viabilità studiata in maniera sterile a tavolino senza tener conto sul campo delle vere esigenze di determinate zone, il gioco è fatto – premette il consigliere capitolino di Fratelli d'Italia Francesco Figliomeni – Basti pensare all’urgente questione di viale Castrense a San Giovanni, zona estremamente trafficata, che purtroppo si trova imbrigliata in una viabilità che invece di far defluire il traffico lo crea".

LA CIRCOLAZIONE VEICOLARE -Sulle condizioni in cui è piombato di recente il quadrante “abbiamo presentato un’interrogazione su richiesta di tanti automobilisti e di alcuni cittadini residenti, che sono diventati ostaggio di un’insensata nuova viabilità della zona – fa sapere Figliomeni – la notevole circolazione veicolare proveniente dalla Tangenziale Est viene fatta confluire sia sulla metà di via La Spezia sia sulla prima parte di viale Castrense per poi, in quest’ultimo caso, essere nuovamente dirottata su via La Spezia. E questo avviene  passando su una piccolissima strada, via San Severo, che rimane così ostruita tutto il giorno”.  

TANTI DISAGI - La nuova viabilità, non genera soltanto ulteriori incolonnamenti nelle strade che ne sono interessate. Come ricorda Figliomeni, è infatti causa di “diverse problematiche, a cominciare dall’aumento dell’inquinamento acustico e ambientale, a cui va aggiunto il fattore che a seguito dei lavori sono stati soppressi centinaia di parcheggi su via La Spezia, aspetto che crea ulteriori problemi ai cittadini”. Con il tempo, una volta che gli automobilisti avranno compreso com’è organizzata la nuova viabilità, potrebbe modificarsi il peso che alcune strade sono costrette a sopportare. Fino ad allora però, in assenza di particolari provvedimenti, i rallentamenti saranno all’ordine del giorno.

Via La Spezia e viale Castrense: le conseguenze della nuova viabilità

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni, caos in via La Spezia: "Residenti in ostaggio di una viabilità insensata"

RomaToday è in caricamento