San GiovanniToday

Ristoratore picchiato, legato e derubato nel garage di casa in via Segesta

Erano le 3 quando l'uomo stava tornando a casa da lavoro. I 2 malviventi, italiani, lo hanno prima rapinato di 2.500 euro e poi legato e imbavagliato nel suo garage. A liberare l'uomo un passante. Indagano i Carabinieri

Ancora un'aggressione nel garage di casa. Dopo la violenza sessuale della Bufalotta, in cui una donna fu violentata nel proprio box auto, ieri notte è toccato ad un 52enne ristoratore romano subire  un'aggressione e una rapina.

Stavolta teatro del crimine non un quartiere della isolata periferia romana, ma un quartiere del centro di Roma, della zona di piazza Zama, per la precisione in via Segesta. L'uomo prima è stato rapinato di 2.500 euro, poi picchiato, legato ed imbavagliato.

Erano le 3 quando l'uomo stava rincasando quando è stato avvicinato da due uomini, italiani che con il volto coperto e la pistola in pugno si sono fatti consegnare l'incasso della serata.

A quel punto lo hanno picchiato, legato ed imbavagliato e poi sono scappati. Il ristoratore è riuscito a raggiungere la strada e a farsi liberare da un passante che ha chiamato il 112. Indagano i carabinieri dell'Eur.




Visualizzazione ingrandita della mappa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento