San GiovanniToday

Via Cesena: pup o giardino? La decisione entro il 30 luglio

La questione dell'Area Demaniale di Via Cesena ancora non si è chiusa. L'assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Marchi, assicura che la destinazione sarà decisa entro il 30 luglio 2010

via_cesenaSul possibile parcheggio di via Cesena, la partita non si è ancora chiusa. Dopo proteste e incontri, ancora una volta è stata rimandata la decisione definitiva sulla destinazione da dare all'Area verde demaniale di questa zona. La solita questione si ripropone: giardino o parcheggio interrato?
Nonostante ciò, sembra che si voglia dare un limite a questa indecisione.

L'Assessore alla Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi, ha incontrato i cittadini del IX Municipio, e ha assicurato loro che entro il prossimo 30 luglio sarà fatta chiarezza sulla destinazione.

Durante l'incontro, i residenti hanno esposto alle finestre centinaia di lenzuoli bianchi e di striscioni colorati con la scritta "Si al giardino, No ai box interrati" e un grande striscione con il disegno di un giardino realizzato dai bambini di via Cesena. Hanno anche annunciato di aver raccolto oltre tremila firme a sostegno della petizione per il giardino, che consegneranno ufficialmente al Comune.

L'assessore ha comunicato che c'è un accordo in corso tra la società costruttrice, che propone di realizzare il parcheggio interrato, e l'Agenzia del Demanio (proprietaria dell'area). Questo accordo prevede un contratto di locazione della durata di un mese che scadrà il 13 luglio e sarà finalizzato esclusivamente alla realizzazione dei sondaggi archeologici.

"Sono venuto qui - ha sottolineato l'assessore - per rendermi conto dello stato dell'area. Apprendo dai cittadini le problematiche idrogeologiche relative ad un sottosuolo difficile, con cavità e canali idrici. Prendo atto anche delle tremila firme raccolte dal Comitato San Giovanni, che chiedono la riqualificazione a giardino dello spazio verde. Darò disposizioni affinché l'Ufficio Parcheggi - ha concluso l'assessore - ordini con una nota la sospensione dei sondaggi archeologici previsti nonché l'acquisizione dei precedenti sondaggi realizzati. Esamineremo i dati e valuteremo entro il 30 luglio se fare il parcheggio o ricollocarlo".

Intanto fino al 30 luglio, il Comitato San Giovanni non starà con le mani in mano. Per ora ha già chiesto di non autorizzare l'ingresso della società costruttrice nell'area, di non consentire alcun tipo di sondaggio e di non rinnovare il contratto di locazione che scadrà il prossimo 13 luglio. La società infatti non risulta essere concessionaria di alcun tipo di lavori da parte del Comune di Roma in relazione all'area di via Cesena, avendo solo proposto un intervento progettuale all'interno del P.U.P. che non è stato autorizzato dalla Conferenza dei Servizi tenutasi il 10 settembre del 2009, in quanto carente in molte parti essenziali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitato San Giovanni da tempo porta avanti una lotta per evitare la costruzione di parcheggio interrato di tre piani. E continuerà a farlo anche in estate senza permettersi alcuna vacanza. Il presidio quotidiano dell'area sarà effettuato infatti anche durante il mese di agosto.
L'assessore a questo proposito ha assicurato che i cittadini "possono andare in vacanza tranquilli", lasciando intendere che non dovrebbero verificarsi ulteriori incursioni o blitz nell'area da parte della ditta proponente il Pup, come quello tentato lo scorso lunedì 14 giugno, quando la società costruttrice attese il fischio d'inizio della partita Italia-Paraguay per arrivare, in piena serata, con un camion pieno di attrezzature e forzò il lucchetto del cancello dell'area tentando di introdurre all'interno alcuni macchinari. Ma anche quella volta, i cittadini scesero in campo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento