rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
San Giovanni Appio Latino / Via Sannio

"Notte delle streghe": il 23 giugno torna la festa di San Giovanni

Nei giardini di via Sannio viene celebrata l'antica tradizione romana

Il 23 giugno nei giardini di via Sannio si celebra un appuntamento che nella capitale ha origini remote: la notte delle streghe.

La festa di San Giovanni

Per rendere omaggio all’antica tradizione, nel municipio VII è stata organizzata la festa di San Giovanni. “Sono anni che quest’appuntamento così tradizionale non si celebra più e quindi come municipio abbiamo deciso di sostenere un'iniziativa che parte dalle realtà più attive del territorio e dal comitato per il centenario dell'Appio Latino - ha spiegato il minisindaco Francesco Laddaga -  Abbiamo voluto sostenerla, anche con un contributo economico, per consentire la realizzazione d’un evento che si compone di tante iniziative in grado di coinvolgere tutta la cittadinanza e che segna anche l'avvio della stagione culturale estiva del nostro municipio”.

La tradizionale notte delle streghe

Canzone romana, laboratori, escursioni e cucina romanesca, contribuiranno a riportare a San Giovanni il senso d’una festa che ha segnato la storia della capitale. Secondo la tradizione, nella notte che segna il solstizio d’estate, le streghe di riuniscono per un gran sabba a Benevento, sotto un albero secolare. Ma prima di raggiungere la città campana, volano sopra la basilica di San Giovanni con le loro scope. Ed è proprio all’ombra della basilica romana che si celebra la festa. In occasione della notte delle streghe, per secoli i romani hanno festeggiato cibandosi delle classiche “ciumachelle”, le lumache al sugo, per divorare le avversità che sono rappresentate dalle corna dell’animale. Pasteggiando, e bevendo il vino dei castelli, i romani erano soliti aspettare l’alba. 

La festa nel giardino di via Sannio

Nella versione moderna, i festeggiamenti si protraggono fino alla mezzanotte. “La festa, con cui intendiamo lanciare il calendario di appuntamenti per il centenario del vicino Appio Latino, culmina con un vero e proprio falò” ha spiegato l’assessore alla cultura Riccardo Sbordoni “ci saranno stand gastronomici, dove poter gustare piatti tipici come le lumache al sugo o la porchetta e non mancherà neppure la musica dal vivo”. E' infatti in programma un concerto, che avrà inizio alle 21, a cura del gruppo musicale BandaJorona, tra gli organizzatori della festa. Sempre nei giardini, sono previsti dei laboratori per bambini, dalle 16 alle 19, curati dall’associazione I Lazzaroni.

Visite guidate

“Nel corso della giornata sono inoltre previste delle visite archeologiche guidate” ha sottolineato l’assessore Sbordoni, alla porta dell'Asinara ed alla Basilica di San Giovanni. Sono a numero chiuso ed organizzate su un doppio turno, la mattina ed il pomeriggio del 23 giugno. E' possibile iscriversi, inviando la propria richiesta all'indirizzo di posta elettronica micalasolitaroma@gmail.com . Nell'ambito dei festeggiamenti nel giardino di via Sannio, si svolgerà anche la premiazione del primo concorso rivolto alla "nuova canzone romana", un'iniziativa dedicata ai giovani talenti canori.

festa san giovanni-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notte delle streghe": il 23 giugno torna la festa di San Giovanni

RomaToday è in caricamento